Rockaction.it
Myspace Rockaction.it
The Ocean - Pelagial

The Ocean - Pelagial

Pelagial è il climax della discografia dei The Ocean e uno dei punti più alti della storia della scena. Ripetersi sarà praticamente impossibile..ma è tanta la classe che straborda da questo disco che ci si può aspettare di tutto. Questo è il bigliet...

Leggi tutto...

Electric Sarajevo - Madrigals

Electric Sarajevo - Madrigals

Alzo le mani. Niente lascia trasparire inesperienza nel primo lavoro dei romani Electric Sarajevo. Niente è lasciato al caso o abbozzato. "Madrigals" parla chiaro e lo fa fin da subito. A cominciare dall'artwork del disco: elegante nei car...

Leggi tutto...

Anathema - Weather Systems

Anathema - Weather Systems

Gli Anathema sono stati uno dei più importanti gruppi doom di tutto il panorama metal. Cupi, crepuscolari, pesanti e al tempo stesso capaci di un'intimità senza fine: queste le caratteristiche dei loro primi meravigliosi dischi. Destò scalpore dif...

Leggi tutto...

Kyuss - Blues for the Red Sun

Kyuss - Blues for the Red Sun

Nella mente di ogni appassionato del genere stoner-rock, è inevitabile ricordare la formazione simbolo di una band storica come i Kyuss, che riuscì, con pochi mezzi ma con idee chiare, a realizzare uno dei dischi che, di fatto, diede vita al genere s...

Leggi tutto...

Dente - Io tra di Noi

Dente - Io tra di Noi

Dente ha fatto del minimalismo e della semplicità due delle sue caratteristiche principali. Essere se stessi non può essere una colpa, e così chi ha accusato nel passato il giovane cantautore di peccare d'artificiosità, forse dovrà cominciare a ...

Leggi tutto...

Arctic Monkeys - Suck It And See

Arctic Monkeys - Suck It And See

Gli Arctic Monkeys sono tornati e cambiano ancora una volta se stessi e il loro impatto. Suck It And See, il loro nuovo album dal titolo molto discusso, ha lasciato molti con le orecchie tese per sentire se qualcosa del passato della band sia rimast...

Leggi tutto...

Secret, The - Solve et Coagula

Secret, The - Solve et Coagula

Trieste è una città fredda, offesa dalla Bora che la rende più tri(e)ste. Ma i The Secret, formati nel 2003, sono invece caldi e protetti dall’imponente Southern Lord, gente che di certo non si scomoda facilmente per una band italiana. Arrivati al te...

Leggi tutto...



Brutal Legend
" rel="external">http://www.rockaction.it/e107_plugins/coppermine_menu/albums/userpics/10002/brutal_legend_cover.jpg">http://www.rockaction.it/e107_plugins/coppermine_menu/albums/userpics/10002/brutal_legend_cover.jpg" alt="Brutal Legend" width="140" height="140" />
Genere: hard rock, metal videogame
Data uscita: 2009
Label: Ea / Double Fine
Durata: N.A.
Sito Web: N.A.
Voto: 8.5/10
Recensito da: Emanuele Catani

Brutal Legend

Ok. Sa recitare e sa benissimo cosa vuol dire far ridere la gente. Ok, conosce il rock alla perfezione e potrebbe insegnare in materia, anzi l'ha già fatto("School of Rock"). Va bene, sa pure suonare e ha una band semiseria che però spacca veramente quando c'è da farlo.
Ma al fatto che Jack Black potesse un giorno armarsi di ascia e andare in giro a fare il culo a darkettoni, emo zombie, carri funebri, gothic queens e demoni vari con una chitarra che spara fulmini e fuoco non ci avremmo mai pensato.

Tranquilli: non è sbroccato tramutandosi in un folle assassino assetato di sangue. Ha semplicemente interpretato il ruolo di protagonista in un videogioco divertentissimo, Brutal Legend, che vede un suo alter ego (veramente identico) gironzolare in un mondo fantastico a fare baldoria. Ora vi chiederete qual'è il motivo che ci spinge a parlare di un videogioco sulle pagine di una rivista musicale. Beh, la risposta è semplice: Brutal Legend è in tutto e per tutto un magnifico monumento all'hard rock e all’heavy metal. Tutto al suo interno è dedicato ad uno dei generi musicali più prolifici e più vecchi: l'atmosfera, i riferimenti, i personaggi, i nemici, le armi, i luoghi, e ovviamente la musica. Ma che tipo di gioco è Brutal Legend? Bella domanda.

Si potrebbe definire come un gioco d'azione e avventura con un pizzico di Gdr e strategico nei combattimenti, che lascia però al giocatore la possibilità di gironzolare all'interno del suo mondo su una fiammante Hot Road per attaccar briga nei luoghi più loschi come un qualunque Grand Theft Auto. Con la differenza però che all’interno di questo gioco TUTTO è all’insegna del rock(e dell’humor) quindi si svolge esprimendo goliardicamente in ogni situazione chiarissimi riferimenti a tutta la scena rock e metal degli ultimi trent’anni: il protagonista si chiama Eddie(vi dice niente la mascotte dei Maiden o il nome di Van Halen) ed è un roadie che viene catapultato a causa di un incidente(spassosissimo) in una dimensione alternativa dove farà presto amicizia con la tribù degli Halford (vi dice niente il singer dei Judas Priest?). Convolto nelle vicende di questo grottesco mondo, con l’aiuto delle corde benefiche del basso del saggio Kilminster( Lemmy…) e degli accessori del Fabbro del Metallo con le sembianze (e la voce) di Ozzy Osbourne dovrà guidare le sue truppa contro l’esercito del male in infernali battaglie fra palchi. Avete capito bene: fra palchi! Da vincere a colpi di feedback e con fari che lessano le truppe avversarie mentre si lancia all’assalto il proprio esercito mantenendo un occhio ai fan e alla vendita del merchandise.

In un gioco del genere non poteva mancare una colonna sonora di prim’ordine: oltre 100 pezzi originali di Judas Priest, Mastodon, Megadeth, Kiss, Motley Crue, Motorhead, Ozzy Osbourne, Black Sabbath, Manowar, Scorpions, Slayer, Whitesnake e ancora Anthrax, Carcass, Children of Bodom, Cradle of Filth, Dark Tranquillity, Def Leppard, Dimmu Borgir, Enslaved, In Flames e molti altri.. da ascoltare mentre si va a caccia di missioni con la Hot road o durante un’ infernale battaglia per difendere il proprio palcoscenico.

Il resto lo fanno un comparto tecnico di buona qualità(forse non eccelsa la grafica ma svolge comunque il suo compito), una trama divertente e una varietà nelle missioni che permettono notevole libertà di scelta al giocatore.

Se amate il rock duro e non disdegnate i videogiochi Brutal Legend deve essere vostro!!!




Nessun articolo correlato
il mer 13 gennaio 2010 da Emanuele Catani
Commenti: 5
non valutato -