Rockaction.it
Myspace Rockaction.it
The Ocean - Pelagial

The Ocean - Pelagial

Pelagial è il climax della discografia dei The Ocean e uno dei punti più alti della storia della scena. Ripetersi sarà praticamente impossibile..ma è tanta la classe che straborda da questo disco che ci si può aspettare di tutto. Questo è il bigliet...

Leggi tutto...

Electric Sarajevo - Madrigals

Electric Sarajevo - Madrigals

Alzo le mani. Niente lascia trasparire inesperienza nel primo lavoro dei romani Electric Sarajevo. Niente è lasciato al caso o abbozzato. "Madrigals" parla chiaro e lo fa fin da subito. A cominciare dall'artwork del disco: elegante nei car...

Leggi tutto...

Anathema - Weather Systems

Anathema - Weather Systems

Gli Anathema sono stati uno dei più importanti gruppi doom di tutto il panorama metal. Cupi, crepuscolari, pesanti e al tempo stesso capaci di un'intimità senza fine: queste le caratteristiche dei loro primi meravigliosi dischi. Destò scalpore dif...

Leggi tutto...

Kyuss - Blues for the Red Sun

Kyuss - Blues for the Red Sun

Nella mente di ogni appassionato del genere stoner-rock, è inevitabile ricordare la formazione simbolo di una band storica come i Kyuss, che riuscì, con pochi mezzi ma con idee chiare, a realizzare uno dei dischi che, di fatto, diede vita al genere s...

Leggi tutto...

Dente - Io tra di Noi

Dente - Io tra di Noi

Dente ha fatto del minimalismo e della semplicità due delle sue caratteristiche principali. Essere se stessi non può essere una colpa, e così chi ha accusato nel passato il giovane cantautore di peccare d'artificiosità, forse dovrà cominciare a ...

Leggi tutto...

Arctic Monkeys - Suck It And See

Arctic Monkeys - Suck It And See

Gli Arctic Monkeys sono tornati e cambiano ancora una volta se stessi e il loro impatto. Suck It And See, il loro nuovo album dal titolo molto discusso, ha lasciato molti con le orecchie tese per sentire se qualcosa del passato della band sia rimast...

Leggi tutto...

Secret, The - Solve et Coagula

Secret, The - Solve et Coagula

Trieste è una città fredda, offesa dalla Bora che la rende più tri(e)ste. Ma i The Secret, formati nel 2003, sono invece caldi e protetti dall’imponente Southern Lord, gente che di certo non si scomoda facilmente per una band italiana. Arrivati al te...

Leggi tutto...



Drew Andrews - Only Mirrors
" rel="external">http://www.rockaction.it/e107_plugins/coppermine_menu/albums/userpics/10002/normal_drew.jpg">http://www.rockaction.it/e107_plugins/coppermine_menu/albums/userpics/10002/normal_drew.jpg" alt="Drew Andrews - Only Mirrors" width="140" height="140" />
Genere: songwriting
Data uscita: 19/03/10
Label: Lili is Pi / Shellshock
Durata: 40 mins
Sito Web: N.A.
Voto: 8.5/10
Recensito da: Roberto Paviglianiti

Drew Andrews - Only Mirrors

C’è l’esperienza con i Via Satellite e la militanza nei The Album Leaf nel curriculum di Drew Andrews, ma d’ora in poi ci sarà, soprattutto, questo primo lavoro solista dal titolo “Only Mirrors”, che segue il precedente ep “I Could Write a Book” (2008).

Un album maiuscolo, concreto e magnificamente garbato nel modo di proporsi e conquistare l’ascoltatore avvolgendolo in suoni e colori autunnali. Undici canzoni pop-folk, che mettono in evidenza una profondità espressiva rara, fatta di un songwriting ispirato e un’intelaiatura musicale pregiata.

Il ragazzo di San Diego si destreggia - con ottimi risultati – sia al piano che alla chitarra acustica, riuscendo a coniugare i testi con un arrangiamento pensato e curato nel dettaglio. In alcune occasioni vanno a innestarsi con naturalezza - su una ritmica sempre molto pacata - anche violino e synth, e il tutto scorre via liscio e senza strappi.

Da sottolineare la grande capacità di Andrews di creare un singolo efficace senza ricorrere a scadenti cliché (la delicata “I Colud Write a Book”, come del resto la cullante “Why Talk About it?”) e di mantenere alto il livello d’attenzione nei momenti in cui potrebbe sorgere qualche sbadiglio. Disco da non mancare per chi desidera un angolo di tranquillità, sconsigliato per chi si nutre di emozioni più grossolane.




Nessun articolo correlato
il sab 03 aprile 2010 da Roberto Paviglianiti
Commenti: 5
non valutato -