Rockaction.it
Myspace Rockaction.it
The Ocean - Pelagial

The Ocean - Pelagial

Pelagial è il climax della discografia dei The Ocean e uno dei punti più alti della storia della scena. Ripetersi sarà praticamente impossibile..ma è tanta la classe che straborda da questo disco che ci si può aspettare di tutto. Questo è il bigliet...

Leggi tutto...

Electric Sarajevo - Madrigals

Electric Sarajevo - Madrigals

Alzo le mani. Niente lascia trasparire inesperienza nel primo lavoro dei romani Electric Sarajevo. Niente è lasciato al caso o abbozzato. "Madrigals" parla chiaro e lo fa fin da subito. A cominciare dall'artwork del disco: elegante nei car...

Leggi tutto...

Anathema - Weather Systems

Anathema - Weather Systems

Gli Anathema sono stati uno dei più importanti gruppi doom di tutto il panorama metal. Cupi, crepuscolari, pesanti e al tempo stesso capaci di un'intimità senza fine: queste le caratteristiche dei loro primi meravigliosi dischi. Destò scalpore dif...

Leggi tutto...

Kyuss - Blues for the Red Sun

Kyuss - Blues for the Red Sun

Nella mente di ogni appassionato del genere stoner-rock, è inevitabile ricordare la formazione simbolo di una band storica come i Kyuss, che riuscì, con pochi mezzi ma con idee chiare, a realizzare uno dei dischi che, di fatto, diede vita al genere s...

Leggi tutto...

Dente - Io tra di Noi

Dente - Io tra di Noi

Dente ha fatto del minimalismo e della semplicità due delle sue caratteristiche principali. Essere se stessi non può essere una colpa, e così chi ha accusato nel passato il giovane cantautore di peccare d'artificiosità, forse dovrà cominciare a ...

Leggi tutto...

Arctic Monkeys - Suck It And See

Arctic Monkeys - Suck It And See

Gli Arctic Monkeys sono tornati e cambiano ancora una volta se stessi e il loro impatto. Suck It And See, il loro nuovo album dal titolo molto discusso, ha lasciato molti con le orecchie tese per sentire se qualcosa del passato della band sia rimast...

Leggi tutto...

Secret, The - Solve et Coagula

Secret, The - Solve et Coagula

Trieste è una città fredda, offesa dalla Bora che la rende più tri(e)ste. Ma i The Secret, formati nel 2003, sono invece caldi e protetti dall’imponente Southern Lord, gente che di certo non si scomoda facilmente per una band italiana. Arrivati al te...

Leggi tutto...



Data uscita: 2013
Label: Snowstar Records/Rough Trade
Recensito da: Ida Stamile

Recensita il mar 12 novembre 2013 da Ida Stamile

Town Of Saints – Something To Fight With


Stampa il Contenuto Crea file pdf del Contenuto



È la melanconia sonora tenue e delicata che si profila in sordina tra le lande del nord, come un sole flebile pronto a riscaldare dolcemente, a dipingere il suggestivo paesaggio ritmico di Something To Fight With,primo disco dei Town Of Saints, dopo i due ep Never Sleep e The Silent Sea.

L'album conserva al suo interno quel piglio folk intimo e sovversivo al contempo, mescolando visioni romite con un taglio indie-rock molto vicino alle derive sonore di Local Natives, Arcade Fire, Noah & The Whale e The Luminers.

Something To Fight With riflette così un crocevia di sonorità calde e avvolgenti, di semplicità atmosferica, di incroci mestamente freschi, di orizzonti fisici pronti ad abbracciare l'universo intero. Una strada melodica attraversata in bicicletta, che vede come protagonisti l'olandese Harmen Ridderbos e la finlandese Heta Salkolahti, arricchendosi poi con la batteria di Sietse Ros, e che si dirama lungo interessanti itinerari sonori. 


L'intensa luce di suoni sorge e tramonta tra gli intrecci vocali e la fusione di violino, batteria e chitarra durante tutta la durata dell'album, mentre incalzanti battiti agrodolci (Stand Up, Trapped Under Ice, Something To Fight With) si alternano ad attimi quasi eternamente distanti e a tratti intangibili (Direction, Going Back In Time, Stand Up - Part II).

Something To Fight With è un buon album di debutto che, seppur con richiami molto evidenti, conserva in definitiva la leggerezza semplice dell'ascolto come un peregrinare lungo la riva del mare, mentre il silenzio e l'energia dell'esplorazione spalancano orizzonti impenetrabili.
 
 
 
 
 

Articoli Sponsorizzati


Bookmarks:               Bookmark and Share

Pubblicato in Recensioni Cd Musicali
Nessun articolo correlato