Rockaction.it
Myspace Rockaction.it
The Ocean - Pelagial

The Ocean - Pelagial

Pelagial è il climax della discografia dei The Ocean e uno dei punti più alti della storia della scena. Ripetersi sarà praticamente impossibile..ma è tanta la classe che straborda da questo disco che ci si può aspettare di tutto. Questo è il bigliet...

Leggi tutto...

Electric Sarajevo - Madrigals

Electric Sarajevo - Madrigals

Alzo le mani. Niente lascia trasparire inesperienza nel primo lavoro dei romani Electric Sarajevo. Niente è lasciato al caso o abbozzato. "Madrigals" parla chiaro e lo fa fin da subito. A cominciare dall'artwork del disco: elegante nei car...

Leggi tutto...

Anathema - Weather Systems

Anathema - Weather Systems

Gli Anathema sono stati uno dei più importanti gruppi doom di tutto il panorama metal. Cupi, crepuscolari, pesanti e al tempo stesso capaci di un'intimità senza fine: queste le caratteristiche dei loro primi meravigliosi dischi. Destò scalpore dif...

Leggi tutto...

Kyuss - Blues for the Red Sun

Kyuss - Blues for the Red Sun

Nella mente di ogni appassionato del genere stoner-rock, è inevitabile ricordare la formazione simbolo di una band storica come i Kyuss, che riuscì, con pochi mezzi ma con idee chiare, a realizzare uno dei dischi che, di fatto, diede vita al genere s...

Leggi tutto...

Dente - Io tra di Noi

Dente - Io tra di Noi

Dente ha fatto del minimalismo e della semplicità due delle sue caratteristiche principali. Essere se stessi non può essere una colpa, e così chi ha accusato nel passato il giovane cantautore di peccare d'artificiosità, forse dovrà cominciare a ...

Leggi tutto...

Arctic Monkeys - Suck It And See

Arctic Monkeys - Suck It And See

Gli Arctic Monkeys sono tornati e cambiano ancora una volta se stessi e il loro impatto. Suck It And See, il loro nuovo album dal titolo molto discusso, ha lasciato molti con le orecchie tese per sentire se qualcosa del passato della band sia rimast...

Leggi tutto...

Secret, The - Solve et Coagula

Secret, The - Solve et Coagula

Trieste è una città fredda, offesa dalla Bora che la rende più tri(e)ste. Ma i The Secret, formati nel 2003, sono invece caldi e protetti dall’imponente Southern Lord, gente che di certo non si scomoda facilmente per una band italiana. Arrivati al te...

Leggi tutto...



Robotnik - Brodo
Robotnik - Brodo
Genere: sperimentale, post rock
Data uscita: 2009
Label: Egea
Durata: 38 mins
Sito Web: robotnik.biz
Voto: 8.0/10
Recensito da: Ida Stamile

Robotnik - Brodo

Nel 1999 Stefano Cagliero, Riccardo Castagna e Stefano Oletto collaudano con cuffie alla mano un collettivo liberamente sperimantale .
Tra il 2007 e il 2008 saggiano un “Brodo” dall'ottimo sapore, perfettamente adatto al banchetto festivo domenicale. All'amplificatore gustativo si aggiungono altri jack [Igor Sciavolino (Sax), i francesi Barbarins Fourchus da Grenoble, il fisarmonicista jazzista Pietro Mortara (Venegoni & Co.), il batterista Felice Sciscioli (I Treni all’Alba / Arodora), il polistrumentista e cantante lirico Devis Longo (Birkin Tree / Coro del Teatro Regio di Torino), il sassofonista Alessandro Cartolari (Anatrofobia), il chitarrista improvvisativo Chris Iemulo, il clarinettista Mariano Cirigliano e il trombonista Giorgio Cotto (Bandakadabra), il sassofonista “Cecio” Francesco Grano (Mr. T-Bone and the Young Lions / Rootscall) ed altri commensali]. Ne deriva un godibile e digeribile convivio polistrumentale e artistico.

Tra una cucchiaiata e l'altra, tra suggerimenti metrici, armonici e di moti d'animo l'arte seducente esala “Suggested Music”. L'arte oltre l'altre, una videoarte musicale che si esprime nella anarchica “Musica a Consiglio”. L'orchestrazione è uno spettro sorretto da tracce musicali, criptate al pubblico, spontaneamanete libere d'agire. E così l'arte diventa totale come la musica e l'improvvisazione.

Ma veniamo agli ingredienti di questo Brodo degli Dei che consiglio caldamente di preparare. Taboo è il pizzico di sale che pian pian si diffonde nella pietanza tra grida vocali, batteria e tromba. Essere Italiano è il sedano tagliuzzato finemente mentre Caramelle è la spezia dal sound orientaleggiante e dal sussurrato zuccheroso. Evolution è la longilinea carota d'un tasto di pianoforte. Tosse è un tipo di cipolla di nuova generazione, ingrediente segretissimo, che provoca tosse e catarro. Attenti alla cottura vi intima Tragedia in Viola e Virilità vi consiglia di cuocere a fuoco medio/alto. L'elegante zucchina fa la sua apparizione con Le futon Rouge e un trombettare introduce la patata (l'ortaggio -visto il titolo del brano, Donna, potrebbe esserne frainteso il senso). Forse è il granello di pepe da inserire a seconda dei gusti, Gambero raccomada di girare bene. Nel mentre è opportuno ascoltare musica “migliorata” tipo un Harry Belafonte (Turn The World Around), un David Bowie (Space Oddity) o un allegro MAH Nà mah nà. Ultimo impero vi incita ad attendere per alcuni minuti...e il brodo è fatto..senza dado tratto!

Una ricetta musicale coerentemente e sapientemente improvvisata.
Sono in Brodo di giuggiole!!!




Nessun articolo correlato
il sab 18 aprile 2009 da Ida Stamile
Commenti: 4 Punteggio Assegnato all'Autore: 80/100
non valutato -