Rockaction.it
Myspace Rockaction.it
The Ocean - Pelagial

The Ocean - Pelagial

Pelagial è il climax della discografia dei The Ocean e uno dei punti più alti della storia della scena. Ripetersi sarà praticamente impossibile..ma è tanta la classe che straborda da questo disco che ci si può aspettare di tutto. Questo è il bigliet...

Leggi tutto...

Electric Sarajevo - Madrigals

Electric Sarajevo - Madrigals

Alzo le mani. Niente lascia trasparire inesperienza nel primo lavoro dei romani Electric Sarajevo. Niente è lasciato al caso o abbozzato. "Madrigals" parla chiaro e lo fa fin da subito. A cominciare dall'artwork del disco: elegante nei car...

Leggi tutto...

Anathema - Weather Systems

Anathema - Weather Systems

Gli Anathema sono stati uno dei più importanti gruppi doom di tutto il panorama metal. Cupi, crepuscolari, pesanti e al tempo stesso capaci di un'intimità senza fine: queste le caratteristiche dei loro primi meravigliosi dischi. Destò scalpore dif...

Leggi tutto...

Kyuss - Blues for the Red Sun

Kyuss - Blues for the Red Sun

Nella mente di ogni appassionato del genere stoner-rock, è inevitabile ricordare la formazione simbolo di una band storica come i Kyuss, che riuscì, con pochi mezzi ma con idee chiare, a realizzare uno dei dischi che, di fatto, diede vita al genere s...

Leggi tutto...

Dente - Io tra di Noi

Dente - Io tra di Noi

Dente ha fatto del minimalismo e della semplicità due delle sue caratteristiche principali. Essere se stessi non può essere una colpa, e così chi ha accusato nel passato il giovane cantautore di peccare d'artificiosità, forse dovrà cominciare a ...

Leggi tutto...

Arctic Monkeys - Suck It And See

Arctic Monkeys - Suck It And See

Gli Arctic Monkeys sono tornati e cambiano ancora una volta se stessi e il loro impatto. Suck It And See, il loro nuovo album dal titolo molto discusso, ha lasciato molti con le orecchie tese per sentire se qualcosa del passato della band sia rimast...

Leggi tutto...

Secret, The - Solve et Coagula

Secret, The - Solve et Coagula

Trieste è una città fredda, offesa dalla Bora che la rende più tri(e)ste. Ma i The Secret, formati nel 2003, sono invece caldi e protetti dall’imponente Southern Lord, gente che di certo non si scomoda facilmente per una band italiana. Arrivati al te...

Leggi tutto...



The Poison Arrows - First class, and Forever
The Poison Arrows - First class, and forever
Genere: Rock Indie
Data uscita: 8/2009
Label: File Thirteen/Cargo
Durata: 51 mins
Sito Web: myspace.com/thepoisonarrows
Voto: 8.5/10
Recensito da: Roberto Paviglianiti

The Poison Arrows - First class, and Forever

“First Class, and Forever” è l’esordio sulla lunga distanza dei The Poison Arrows (finora al loro attivo un paio di ep) e racchiude dieci frecce pronte a essere scoccate verso obiettivi apparentemente inarrivabili.

Sotto la cenere dell’indie rock americano arde un fuoco vivo e scintillante, e quest’album dei ragazzi di stanza a Chicago - partorito con la supervisione di Greg Norman negli studi di Steve Albini - ne è testimonianza tangibile.

Guidati dal vocalist Justin Sinkovich (ex Atombombpocketknife) i tre si fanno valere fin dalle battute iniziali dell’opener “Future Wine”, tutta giocata su un contro tempo spiazzante, per poi continuare il viaggio spazio-tempo con “Total Beverage” che s’innesca con una citazione pompeiana di floydiana memoria, prima di esplodere in un songwriting sommerso e deviato, che t’arriva in petto. Non mancano i momenti post-progressive (“To Meel Eyes”), le distorsioni accecanti, le ombre scurissime (“An Unexploded Dream”), le voci dagli inferi (“The Path of Least Resistence”) e i suoni aggrovigliati col piglio di chi non ha proprio voglia di lasciare nulla d’intentato, senza rimpianti.

Disco dalla grana pesante, difficilmente digeribile perché mai incline a cliché di sorta, ma certamente capace di fare centro pieno, anche da lontano.




Nessun articolo correlato
il mar 10 novembre 2009 da Roberto Paviglianiti
Commenti: 4 Punteggio Assegnato all'Autore: 85/100
non valutato -