Rockaction.it
Myspace Rockaction.it
The Ocean - Pelagial

The Ocean - Pelagial

Pelagial è il climax della discografia dei The Ocean e uno dei punti più alti della storia della scena. Ripetersi sarà praticamente impossibile..ma è tanta la classe che straborda da questo disco che ci si può aspettare di tutto. Questo è il bigliet...

Leggi tutto...

Electric Sarajevo - Madrigals

Electric Sarajevo - Madrigals

Alzo le mani. Niente lascia trasparire inesperienza nel primo lavoro dei romani Electric Sarajevo. Niente è lasciato al caso o abbozzato. "Madrigals" parla chiaro e lo fa fin da subito. A cominciare dall'artwork del disco: elegante nei car...

Leggi tutto...

Anathema - Weather Systems

Anathema - Weather Systems

Gli Anathema sono stati uno dei più importanti gruppi doom di tutto il panorama metal. Cupi, crepuscolari, pesanti e al tempo stesso capaci di un'intimità senza fine: queste le caratteristiche dei loro primi meravigliosi dischi. Destò scalpore dif...

Leggi tutto...

Kyuss - Blues for the Red Sun

Kyuss - Blues for the Red Sun

Nella mente di ogni appassionato del genere stoner-rock, è inevitabile ricordare la formazione simbolo di una band storica come i Kyuss, che riuscì, con pochi mezzi ma con idee chiare, a realizzare uno dei dischi che, di fatto, diede vita al genere s...

Leggi tutto...

Dente - Io tra di Noi

Dente - Io tra di Noi

Dente ha fatto del minimalismo e della semplicità due delle sue caratteristiche principali. Essere se stessi non può essere una colpa, e così chi ha accusato nel passato il giovane cantautore di peccare d'artificiosità, forse dovrà cominciare a ...

Leggi tutto...

Arctic Monkeys - Suck It And See

Arctic Monkeys - Suck It And See

Gli Arctic Monkeys sono tornati e cambiano ancora una volta se stessi e il loro impatto. Suck It And See, il loro nuovo album dal titolo molto discusso, ha lasciato molti con le orecchie tese per sentire se qualcosa del passato della band sia rimast...

Leggi tutto...

Secret, The - Solve et Coagula

Secret, The - Solve et Coagula

Trieste è una città fredda, offesa dalla Bora che la rende più tri(e)ste. Ma i The Secret, formati nel 2003, sono invece caldi e protetti dall’imponente Southern Lord, gente che di certo non si scomoda facilmente per una band italiana. Arrivati al te...

Leggi tutto...



Hollowblue - Wild Nights Quiet Dreams
http://www.rockaction.it/e107_plugins/coppermine_menu/albums/userpics/10002/wildnightquitedreams.jpg ">http://www.rockaction.it/e107_plugins/coppermine_menu/albums/userpics/10002/wildnightquitedreams.jpg " alt=" Hollowblue - Wild Nights Quiet Dreams " width="140" height="140" />
Genere: rock
Data uscita: 6/11/09
Label: aCupintheGarden / Audioglobe
Durata: N.A.
Sito Web: N.A.
Voto: 8.0/10
Recensito da: Roberto Paviglianiti

Hollowblue - Wild Nights Quiet Dreams

I più attenti avevano notato gli Hollowblue già nel 2008, quando pubblicarono “Stars are Crashing (In My Backyard)”, ma se non siete tra questi potete recuperare con “Wild Nights Quiet Dreams”, terzo passo del cammino sempre più concreto e definito della band guidata da Gianluca Maria Sorace

Gli undici brani qui raccolti non lasciano indifferenti, per via del loro contrasto espressivo, intuibile già dal titolo, che porta l’ascoltatore a spasso tra le rilassate e vagamente beatlesiane movenze dell’opener “Wild & Scary”, brano deliziosamente caratterizzato da un bel sottinteso di pianoforte, agli approcci più decisi di tracce come “You Cannot Stop”e “I've go the Key to Change the World”. In un insieme che non lascia trasparire cadute di stile si lasciano apprezzare anche le barcollanti andature di “Forgot to Say I Still Love You” e le delicatezze formali di “Wild Dogs Run”, dove è ospitata la vocalist Sukie Smith.

Dietro alla voce di Sorace, che racconta con disinvoltura storie d’amore e di odio, si muove compatto uno sfondo musicale settato sulle frequenze rock, ma piacevolmente addolcito, o per meglio dire levigato, dal violino di Sarah Mayer e una serie di inserti votati alle atmosfere filmiche, di rara e comunicativa bellezza.

Band in crescita, decisamente sicura dei propri mezzi e meritevole di palcoscenici più importanti.




Nessun articolo correlato
il mer 03 marzo 2010 da Roberto Paviglianiti
Commenti: 1
non valutato -