Rockaction.it
Myspace Rockaction.it
The Ocean - Pelagial

The Ocean - Pelagial

Pelagial è il climax della discografia dei The Ocean e uno dei punti più alti della storia della scena. Ripetersi sarà praticamente impossibile..ma è tanta la classe che straborda da questo disco che ci si può aspettare di tutto. Questo è il bigliet...

Leggi tutto...

Electric Sarajevo - Madrigals

Electric Sarajevo - Madrigals

Alzo le mani. Niente lascia trasparire inesperienza nel primo lavoro dei romani Electric Sarajevo. Niente è lasciato al caso o abbozzato. "Madrigals" parla chiaro e lo fa fin da subito. A cominciare dall'artwork del disco: elegante nei car...

Leggi tutto...

Anathema - Weather Systems

Anathema - Weather Systems

Gli Anathema sono stati uno dei più importanti gruppi doom di tutto il panorama metal. Cupi, crepuscolari, pesanti e al tempo stesso capaci di un'intimità senza fine: queste le caratteristiche dei loro primi meravigliosi dischi. Destò scalpore dif...

Leggi tutto...

Kyuss - Blues for the Red Sun

Kyuss - Blues for the Red Sun

Nella mente di ogni appassionato del genere stoner-rock, è inevitabile ricordare la formazione simbolo di una band storica come i Kyuss, che riuscì, con pochi mezzi ma con idee chiare, a realizzare uno dei dischi che, di fatto, diede vita al genere s...

Leggi tutto...

Dente - Io tra di Noi

Dente - Io tra di Noi

Dente ha fatto del minimalismo e della semplicità due delle sue caratteristiche principali. Essere se stessi non può essere una colpa, e così chi ha accusato nel passato il giovane cantautore di peccare d'artificiosità, forse dovrà cominciare a ...

Leggi tutto...

Arctic Monkeys - Suck It And See

Arctic Monkeys - Suck It And See

Gli Arctic Monkeys sono tornati e cambiano ancora una volta se stessi e il loro impatto. Suck It And See, il loro nuovo album dal titolo molto discusso, ha lasciato molti con le orecchie tese per sentire se qualcosa del passato della band sia rimast...

Leggi tutto...

Secret, The - Solve et Coagula

Secret, The - Solve et Coagula

Trieste è una città fredda, offesa dalla Bora che la rende più tri(e)ste. Ma i The Secret, formati nel 2003, sono invece caldi e protetti dall’imponente Southern Lord, gente che di certo non si scomoda facilmente per una band italiana. Arrivati al te...

Leggi tutto...



Settima edizione del Mojo Station Blues Festival  - dal 4 al 6 novembre  - il principale e più longevo Blues Festival della capitale: le sonorità del Blues proposte in una visione multimediale: concerti, dj-set, mostre ed esposizioni fotografiche, rare movies e visual-art..

Dopo il Circolo degli Artisti, la Stazione Birra, l’Init Club e tanti altri, anche per questa settima edizione del festival, le location che ospiteranno i live e gli eventi a corollario sono luoghi centrali e di spessore per la vita notturna romana: si parte venerdì 4 novembre all'Ex-Cinema Palazzo-Sala Vittorio Arrigoni nel quartiere San Lorenzo. Si prosegue sabato 5 novembre al Clockwork Club nel quartiere Pigneto, per finire con l’ultima giornata, domenica 6 novembre, al Jailbreak, club rock-blues per eccellenza della capitale. 

San Lorenzo, Pigneto e Tiburtino: con la presenza in questi quartieri tanto popolari quanto in costante mutamento sociologico e culturale, il Mojo Station Blues Festival sottolinea ancor più la propria identità popolare e multiculturale. 3 giorni dedicati alla ricchezza delle alterità culturali ed alla loro contemporaneità, valorizzando al massimo la nuova e ricchissima scena del Blues capitolino, grazie anche alla presenza dei migliori artisti nazionali della scena.  

Titolo programmatico di questa settima edizione è ...Ten Years After...”: dieci anni di attività dell' Ass. Cult. Mojo Station che festeggia se stessa, e l'omonimo programma radiofonico, assieme alla propria gente. Dieci anni ricchi di elementi d’interesse: una conduzione dedicata alla cultura nero e afroamericana come mai ascoltata nella Capitale; un Festival di caratura internazionale che ha ospitato musicisti del calibro di Otis Taylor, Willie King, Rev. Peyton, T-Model Ford, Corey Harris, Watermelon Slim e molti altri; viaggi e ricerche sul campo; valorizzazione dei giovani talenti musicali; l’affiliazione alla Blues Foundation di Memphis e la costante partecipazione all’ International Blues Challenge; l’uso di visual-art, illustrazione e fumetto come mezzi di comunicazione della propria attività.  

Dettagli e protagonisti delle 3 serate del Mojo Station Blues Festival:
 
Venerdì 4 Novembre: una serata completamente acustica, nella meravigliosa cornice dell'Ex-Cinema Palazzo. Nei locali della Sala Vittorio Arrigoni, due live-set: Dog Byron, nuova band giovane e interessante, ed il miglior bluesman della penisola, Angelo “Leadbelly” Rossi che presenterà un viaggio acustico, mai ascoltato prima d'ora a Roma, sospeso tra le sue struggle songs e le evocazioni oniriche e sognanti alla R. P. Williams. Il tutto sarà avvolto dall’esposizione fotografica “...Ten Years After...”, creata e diretta da Manrica Rotili. Il live acustico di Rossi, e l’esposizione fotografica sono produzioni esclusive del Mojo Station Blues Festival.  

Sabato 5 novembre
presso il Circ. Arci Clockwork al Pigneto, in programma due live-set: The Blues Against Youth, considerato ll migliore one-man band italiano esordiente, presenta il suo primo lavoro  “Pure At Heart Blues” e Marco Pandolfi Duo. Pandolfi è il miglior armonicista italiano e gode di una consolidata fama nel panorama blues mondiale. Una biografia imponente la sua, che racconta di sodalizi con Richard Ray Farrell, Willie King e tanti altri. Rappresentante per l'Italia all' I.B.C. di Memphis nel febbraio 2011, in chiave one-man band, porta a Roma il suo progetto in Duo, col batterista Federico Paternello. Qui al Clockwork, Pandolfi presenta ufficialmente il suo nuovo disco Close The Bottle When You Done”. Tale presentazione è una produzione esclusiva del Mojo Station Blues Festival. Dalle ore 00:30 dj-set a cura di Mojo Station & Gianluca Polverari [Afrobeat; Blues Soundz; Funky & New Orleans Bitz; Indie; Wave; Rock].  

Domenica 6 novembre: serata finale presso il prestigioso club rock-blues Jailbreak.  Apertura con il concerto di One Man 100% Bluez, formazione composta dal cantante e chitarrista Davide Lipari, insieme al batterista Ruggero Solli. Autori di un'irresistibile Hill-Country Blues, il combo, vincitore della selezione italiana dell’ “European Blues Challenge” e rappresentante italiano a Berlino nella scorsa primavera, presenta brani del nuovo secondo disco. A seguire, gran finale con il trio Neo, composto da Conti, Maresca e Zitarelli, che presenta ufficialmente il nuovo lavoro “NeoClassico”, registrato nello studio di Steve Albini  a Chicago. Anche questa presentazione è una produzione esclusiva del Mojo Station Blues Festival.  

Un Festival totalmente autoprodotto, che presenterà, nei tre giorni di programmazione, 6 live-set, 2 dj-set, una esposizione fotografica, 3 proiezioni di rare-movies e 2 presentazioni ufficiali di nuovi dischi. L’esposizione sarà curata e diretta da Manrica Rotili. Illustrazioni & visual-art del Festival sono a cura di Andrea Malis. In occasione dell’apertura del Festival, sarà presentato ufficialmente il nuovo sito web www.mojostation.net .  

Direzione artistica e produzione a cura dell'Ass. Cult. Mojo Station,
già autrice di numerose altre iniziative volte alla diffusione della musica e della cultura nera e afroamericana in ambito cittadino, nonché realizzatrice del format radiofonico “Mojo Station – Il Blues e le Sue Culture”, in onda ininterrottamente dal 2002 dalle frequenze di Radio Popolare Roma.

PROGRAMMA:  
Venerdì 4 novembre |
Ex-Cinema Palazzo - Sala Vittorio Arrigoni
 
P.za dei Sanniti, San Lorenzo. H 21:30: Dog Byron H 22:00: Angelo “Leadbelly” Rossi Rare Movies: Proiezione: “Richard Johnston: Hill Country Troubador ” di M. Shores.  
Sabato 5 novembre |
Circolo Arci Clockwork

Via Fanfulla da Lodi 5/a, Pigneto H 22:00: The Blues Against Youth H 23:00: Marco Pandolfi Duo H 00:30: Dj Set a cura di Mojo Station & Gianluca Polverari [Afrobeat; Blues Soundz; Funky & New Orleans Bitz; Indie; Wave; Rock] Rare Movies: Proiezione: “Times Like Deese” di M. Schmidt & T. Doebele.  
Domenica 6 novembre | Jailbreak
via Tiburtina 870
H 21:30: One Man 100% Bluez H 22:30: Neo Rare Movies: Proiezione: “Willie King: Down In The Woods” di S. Rietmeijer & B. Drolenga.  
VII° Mojo Station Blues Festival
4/11/11 | Ex Cinema Palazzo-Sala Vittorio Arrigoni | Start h 21 | Ingresso a sottoscrizione 5/11/11 | Circolo Arci Clockwork | Start h 21 | Ingresso con tessera arci e sottoscrizione 6/11/11 | Jailbreak | Start h 21 | Ingresso € 5 con consumazione Info: www.mojostation.net  
Ufficio Stampa:
Gianluca Diana: 349.7594984; Mail: info@mojostation.net  
Propapromoz
P.r. & Communication | Tel +39.02.67072094 | Chiara Rizzitelli | chiara@propapromoz.com; Flavio Zocchi | flavio.zocchi@fastwebnet.it 



gio 03 novembre 2011 - 16:15:22 -