Daniele, Pino – Il Mio Nome è Pino Daniele e Vivo Qui















Daniele, Pino – Il Mio Nome è Pino Daniele e Vivo Qui<br />

Genere:Rock blues, Funky, pop
Data uscita:2007
Label:RCA
Durata:N.A.
Sito Web:N.A.
Voto:8.0/10
Recensito da:Enrico Mainero
"Dave

Daniele, Pino – Il Mio Nome è Pino Daniele e Vivo Qui

Un cittadino del mondo. Pino Daniele ci ha ormai abituato a dischi all’interno dei quali non domina alcun tipo di musica in particolare; tutto e il contrario di tutto viene fuso in nome di un amore per le sette note che và al di là dei semplici confini territoriali o culturali.

Il cantautore napoletano torna oggi (dopo due anni di assenza dalle scene) con un disco fresco e fascinoso. Prodotto e arrangiato da Pino Daniele stesso, l’album racchiude dieci brani inediti e può vantare prestigiose collaborazioni.

Giorgia presta la sua incantevole voce in Il giorno e la notte (arricchita da un soffice assolo di sax di Bob Sheppard) e in Vento di passione; il Peter Erskine Trio, Tony Esposito ed Alfredo Paixao invece mostrano il loro talento musicale, donando colore agli arrangiamenti del lavoro. Ad eccezione del brano Mardi gras (scritto con Alfredo Paixao), i testi e le musiche sono state interamente idate da Pino Daniele.

Si tratta di un disco che stordisce i sensi; gli arrangiamenti delicati e la dolce grazia della chitarra del cantautore cullano l’ascoltatore verso emozioni mai banali e scontate. Si parla d’amore ma lo si fà con il cuore e con l’intelligenza di un autore navigato ed elegante. È proprio d’eleganza che è condita la traccia con la quale parte il disco. Back home racchiude tutta la magia chitarristica del maestro napoletano (che deve essere stato particolarmente attento alle lezioni di Santana), mentre Salvami vive di alcune stravaganze vocali (ben assestate su di un tappeto elettronico vario e brioso).

Le soluzioni sintetiche del disco (presenti in maniera costante ma mai invasiva) si mescolano con deliziosa precisione a momenti in cui dominano tribali scosse latine (una frizzante sezione di fiati arrichisce Ruhm And Coca di lussureggianti atmosfere sud-americane).

Ancora una volta dunque una piacevole conferma per un artista che ci regala da ormai qualche decennio musica vera e profonda.