Katatonia – The Great Cold Distance















Katatonia – The Great Cold Distance

Genere:Dark prog metal
Data uscita:2006
Label:Peaceville
Durata:51 mins
Sito Web:N.A.
Voto:8.4/10
Recensito da:

Emanuele Catani

"Dave

Katatonia – The Great Cold Distance

Da che mondo e mondo la sofferenza è produttiva per un artista: chiedere a Leopardi la conferma.
Nella musica dei Katatonia (che appoggiano pienamente questa corrente di pensiero) delusione, inquietudine, tristezza, malinconia e rabbia sembrano fondersi in un nebbioso vortice che sfuma verso il nero più cupo e opprimente.

Chi conosce il quintetto svedese sa che non ha mai deluso le aspettative ed anche questa volta l’obiettivo è pienamente centrato : la band sforna un lavoro dannatamente ispirato, convincente e mai noioso o ripetitivo, imperniando la struttura dei pezzi su solide song form, che svolgono il loro discorso in modo complesso e ricercato.

E’ il contesto drammatico e avvolgente che sublima l’interpretazione sentita e una classe immensa. Le loro caratteristiche peculiari, sfruttate appieno, confermano nuovamente i Katatonia come termine di paragone del genere Dark gothic metal e non solo.

Il discorso musicale proposto va difatti al di là della definizione di genere: arpeggi sinuosi si alternano a riffing massicci che si destreggiano abilmente su intelaiature ritmiche sincopate di forte impatto, immerse in atmosfere che ricordano i migliori Cure, suonati però con l’eleganza propria di un gruppo fusion.

Il tutto è confezionato da un suono cupo e potente, sintomatico di un fato incombente che non sorride allo sguardo corrucciato di chi sembra aver ormai perso ogni speranza.