Sleepy Sun – Embrace

Sleepy Sun – Embrace

Gli Sleepy Sun seguono le rotte lisergiche della psichedelia pura, percorrendo Km e Km di folk, blues ed elettricità da Santa Cruz a San Francisco. Questi giovani freak postomoderni, hippie dal vestito contemporaneo, età della libertà, 22/23 anni, sono: Brian Tice (basso), Jack Allen (bass), Rachel Williams (voce e danza), Bret Constantino (voce e armonica), Evan Reiss (chitarre) e Matt Holliman (chitarre). ”Con alle spalle la foresta e l'oceano”, hanno creato la loro comuni-tà musicale fatta di classic rock americano caldo e acido, orticultura e amore per la pizza.

Embrace è come una serata alla Avalon Ballroom di Chet Helms; è il sound del Fillmore West di Bill Grham; è Creedence Clearwater Revival, Black Sabbath, Grateful Dead.
Già dalla copertina si risvegliano i fasti della “Summer of Love” nella Bay Area,. Un'immagine dal sapore mistico-esoterico, un donna inginocchiata che emana una luce romboidale e che richiama, seppur molto alla lontana, gli inavvicinabili giardini di fantasie della Psychedelic Art alla Rick Griffin, Wes Wilson, Stanley Mouse e Alton Kelly.

Con Embrace si entra nel vivo di questa danza fatta di vibrazioni, luci e colori, un happening, caleidoscopio dai mille suoni.
New Age è tutta sospiri, echi e percussioni, battute d'arresto e riprese ritmiche. Un piano morbido ed onirico accompagna Lord. Red_ Black ha un' inflessione cupa e serrata, mentre Sleepy Son ha una melodia allucinogena fatta di riff e armonica. Golden Artifact ha riverberi orientaleggianti. White Dove è puro sapore di dietilamide. I toni si fanno più delicati per poi sfociare in un suono incendiario con Snow Goddess. Duet With The Northern Sky è una veloce ballata folk.

Questo arcobaleno sonoro irradia le orecchie sprigionando una sorta di musica “controculturale” degli anni 00, strana, magica e multiforme.