Rock in Roma: a luglio la capitale si accende di rock















Rock in Roma: a luglio la capitale si accende di rock


"Rockaction"


Rock in Roma: a luglio la capitale si accende di rock

Sarà un luglio di grande musica per la Capitale con il ROCK IN ROMA, edizione 2010, all’Ippodromo delle Capannelle, la location romana del “divertimento” in estate. Una serie di grandi nomi che confermano l’imponenza del festival rock, tra i più importanti eventi musicali in Italia, che coinvolge migliaia di persone ogni sera e che porta a Roma i più importanti artisti del panorama italiano e mondiale: alcune “chicche” internazionali, come ZZ TOP, MIKA, THE CULT, THE CRANBERRIES, GOSSIP, GARY MOORE e SKUNK ANANSIE; il meglio del rock di casa nostra, con BAUSTELLE, AFTERHOURS, ossia le band che oggi più lo rappresentano, e con la “reunion” dei LITFIBA. Eppoi, eventi inediti come il progetto di DANIELE SILVESTRI con L’ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO; ed altri, creati ad hoc, che vedranno sullo stesso palco SKA-P e 99 POSSE (con Piotta e The Hormonauts). 

Prodotto dalla THE BASE S.r.l., con la direzione artistica di Sergio Giuliani e Maxmiliano Bucci, il calendario del “ROCK IN ROMA” si sarebbe dovuto aprire – come annunciato nelle scorse settimane – con gli “HEAVEN&HELL” (giovedi 1 luglio), ma è stato proprio ieri annullato il tour europeo perché, come comunicato dalla stessa band, “tutti gli imminenti show europei di HEAVEN & HELL sono cancellati. Purtroppo, Ronnie (James Dio, ndr.) non è ancora in condizione per poter andare in tour quest’estate. Speriamo che tutti possano capire e vogliamo ringraziare tutti i fans e i colleghi per il loro supporto costante”. Chi fosse già in possesso del biglietto può chiedere il rimborso al punto prevendita presso il quale lo ha acquistato.  

Lunedi 5 luglio, torneranno dal vivo gli irlandesi “THE CRANBERRIES” di Dolores O'Riordan, dopo sette anni di assenza, con un “reunion tour” cui farà seguito, molto presto, un nuovo album. Martedi 6, salirà sul palco del “Rock in Roma” l’attesissimo MIKA per uno dei tre concerti italiani. Il 2009 è stato un anno di conferme per l’artista di origine libanese che, grazie al successo del suo secondo album “The boy who knew too much”, trascinato dai singoli “We are Golden” e “Rain”, non ha deluso chi si aspettava una prova di grande spessore, dopo il folgorante debutto “Life in Cartoon Motion” (del 2007). Mercoledi 7, il concerto dei “GOSSIP”, con l’indiscussa leader carismatica Beth Ditto. Dopo il successo del tour invernale, il trio americano torna con le canzoni dell’album “Music For Men” che li ha fatti definitivamente conoscere al grande pubblico, grazie soprattutto alla canzone “tormentone” “Heavy Cross”, utilizzato negli spot pubblicitari di una famosa compagnia telefonica. 

Lunedi 12, la prima data italiana di un altro grande evento, gli “ZZ TOP”: il concerto “delle barbe più famose del rock”, Billy Gibbons, Dusty Hill e Frank Beard. Il trio texano è una tra le icone più affermate e riconoscibili della musica internazionale, dal look bizzarro contraddistinto dalle lunghe e folte barbe rosse dei due front-men e dal sound rock/blues ruvido, tipico del Texas. Martedi 13, una serata “happening” con i formidabili “SKA-P”, gruppo spagnolo di “ska-punk”; con il gradito ritorno live dei napoletani “99 POSSE”; con il trio “rockabilly” “The Hormonauts”, e con il romano Piotta, un nome che evoca “contaminazioni musicali”.

Mercoledi 14, una serata-evento con una delle rock band “di punta”, i “BAUSTELLE”, e la rivelazione dell’anno della musica italiana, la giovane NINA ZILLI, che “aprirà” alle ore 20.30. I Baustelle, che saliranno sul palco alle ore 22.15 circa, tornano a Roma dopo essersi esibiti (cosi come Nina) al “Concertone” del Primo Maggio, in Piazza San Giovanni, confermando tutto quello che di buono si dice di questi tempi della band senese. Nella scaletta del concerto, gran parte delle canzoni del nuovo album del gruppo, “I Mistici dell’Occidente”, già al top delle classifiche di vendita. Giovedi 15 luglio, Skin e gli “SKUNK ANANSIE”. A distanza di undici anni dal “tutto esaurito” al “Palaeur” (oggi “Palalottomatica”) e dopo le due trionfali date di Milano e Firenze dello scorso inverno, tornano nella Capitale esclusivamente per il “ROCK IN ROMA”.

Mercoledi 21, gli “AFTERHOURS”, “l’altra faccia del rock italiano”. Dopo il successo all’“Auditorium della Conciliazione” di un mese fa, una seconda data nella Capitale voluta dal pubblico. Giovedi 22, finalmente finirà l’attesa per il concerto dei “LITFIBA” che hanno scelto il festival rock delle Capannelle per il secondo concerto romano (a marzo, al Palalottomatica, la prevendita era andata esaurita in pochi giorni!!).  Lunedi 26, unica data italiana per la band di Ian Astbury, “THE CULT”. Per il festival, la band inglese metterà in piedi uno show tutto da guardare (ed ascoltare) a bocca aperta. Sarà l'incontro fra “rock”, “psichedelica” e “goth” primordiale. A breve, sarà annunciata anche una “special guest” per la serata-evento. Martedi 27, un “road concert” inedito, quello di DANIELE SILVESTRI e dell’“ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO”, per la prima volta insieme in un concerto che mette Roma e l’Italia al centro del Mediterraneo. Sul palco del “Rock in Roma”, Daniele Silvestri e la multietnica e romana “Orchestra di Piazza Vittorio” partiranno per un viaggio che, dalle strade di Roma, arriverà ad abbracciare l’intero Mediterraneo, in un intreccio di musica, lingue, razze, culture e orizzonti ben oltre i confini del “Mare Nostrum”. Mercoledi 28 luglio, per la prima volta nella sua carriera da solista a Roma, una “star della chitarra”, tra i più influenti del rock contemporaneo, GARY MOORE. Citato come fonte ispirativa da chitarristi leggendari come Kirk Hammett dei “Metallica” e il compianto Randy Rhoads della band di Ozzy Osbourne, il nordirlandese Gary Moore menziona tra i suoi chitarristi preferiti Peter Green del periodo Fleetwood Mac e Jeff Beck. Venerdi 30 luglio, spetterà a SHAGGY chiudere il calendario del festival. ROCK IN ROMA è anche “musica sempre più verde”: quest’anno, infatti, per sensibilizzare i giovanissimi, grazie alla collaborazione con il dottor Enzo Mei – Presidente di HippoGroup Roma-Capannelle – il festival dedicherà una particolare attenzione all’ecologia, lanciando un primo esperimento di raccolta differenziata nell’area dei concerti (a cui presto ne seguiranno altri, simili) affinché l’Ippodromo diventi sempre più vivibile in estate, quale centro di progettualità culturale, sportiva ed ecologica.  L’obiettivo, cosi, è di superare i “numeri” (per qualità del cast artistico e per presenze) delle passate edizioni: di anno in anno, infatti, “ROCK IN ROMA” ha visto aumentare a dismisura il proprio pubblico.

APERTURA AREA CONCERTI:
ORE 18.00

INIZIO CONCERTI:
ORE 21.30 (tranne dove indicato diversamente)  

LUOGO CONCERTI:
IPPODROMO DELLE CAPANNELLE
Via Appia Nuova 1245 (Roma)

INFOLINE: tel. 06.45496305
WEB UFFICIALI: www.rockinroma.comwww.the-base.it

ORGANIZZAZIONE: THE BASE S.R.L.
DIREZIONE ARTISTICA: SERGIO GIULIANI, MAXMILIANO BUCCI