Necrodeath – Roma, Jailbreak 27/10/07















Necrodeath – Roma, Jailbreak 27/10/07

Artista:Necrodeath
Luogo:Roma
Data:27 Ottobre 2007
Durata:N.A.
Autore:Andrea Gubernale
"Necrodeath

Necrodeath – Roma, Jailbreak 27/10/07

Oggi a Roma per i metallari di fede non è un venerdì qualsiasi, perché al Jailbreak sono di scena i Necrodeath, una delle band capostipiti del trash n’ black europeo.Il four-piece genovese, ultimo act del “Trash your doom festival” della serata, neanche ci fa realizzare che sono saliti sul palco che subito dispensa violenza e devastazione senza rancore, dando vita ad un pogo selvaggio sotto il palco. L’atteso ”Draculea” è ormai prossimo sul mercato e il velenoso Flegias dall’ugola rauca e stridula ce ne regala qualche assaggio come l’efficace ‘Smell of blood’. Le decadi passano ma lo stile Necrodeath per fortuna non muta, rimane roccioso e martellante nella sua intima struttura trash. Il buon Peso ci offre una prestazione precisa e potente dietro le pelli, il simpatico Flegias continua a cimentarsi su testi prettamente anticristiani (di tutti i tipi:contro papa Ratzinger, racconti di pratiche saffiche tra suore…), mentre John al basso e la new entry Maxx alla chitarra (bravo nel presentarsi mostrando la sua tecnica tra passaggi veloci e distorsione con la whammy bar) viaggiano su binari che ricordano lo stile degli Slayer. La band macina canzoni a suon di scudiscio ed esegue svariati pezzi tratti dagli ultimi album come la graffiante ‘Forever slaves’ di “100% Hell” ma senza dimenticare quel capolavoro di “Mater of all evil” con cui sono ritornati alla ribalta dal quale estraggono la fantastica ‘The creature’,che ha sulla coscienza svariate ammaccature di qualche fan vittima dell’inevitabile pogo scatenato. Chiudono la serata con un bis, acclamati a gran voce dai presenti (sopravvissuti) sotto il palco senza risparmiarsi saluti e ringraziamenti vari con il pubblico,il quale non lesina i dovuti complimenti a una band che ha influenzato molte delle maggiori formazioni europee del metal estremo.

"necrodeath22"

Davvero bravi e positivi, una genuina dimostrazione di come si possa unire nonostante la lunga attività, passione per la musica con competenza e personalità. Una band che rappresenta un vero e proprio vanto per noi metalloni italiani, sempre troppo pronti a preferire la musica proveniente fuori del confine.