The Subways @ Treviso 11 Novembre

L’11 Novembre l’Apartaménto Hoffman ha aperto le porte al gruppo inglese The Subways per la seconda, delle due, date italiane. La serata è stata aperta da un gruppo milanese, Minni’s. Le condizioni in cui il la folla si è ritrovata,  sono state state davvero disagevoli. Non si possono organizzare concerti con gruppi che riempiono stadi in locali che non posso supportare il numero delle persone presenti e in cui non vi siano protezioni; coloro che erano nelle prime file del pubblico si ritrovavano più tempo distese sul palco che in piedi per poter ascoltare il gruppo. Nonostante la sicurity cercasse di fare il proprio lavoro al meglio non c’era una reale sicurezza.

Il fonico era in una situazione pietosa, stipato in un angolo con l’unica transenna che continuava ad andare addosso alle strumentazioni perché spinta dalla folla. E’ stato davvero difficile riuscire a fotografare e anche solo ad ascoltare la musica del trio. La band è comunque riuscita a trasmettere la propria avvolgente e dirompente energia. Bill, il cantante, ha continuato a urlare al pubblico e stringere mani durante tutti i brani, la bassista Charlotte non si è fermata un attimo e tra un salto e l’altro aveva solo il tempo di urlare i ritornelli  di “Oh yeah”, brano con cui hanno aperto la serata. I Subways hanno fatto uscire da poco il loro nuovo cd “Money and Celebrity”  di cui hanno ovviamente suonato il singolo “We don’t need money to have a good time” ma nella scaletta non potevano certo mancare alcuni loro pezzi più vecchi, come “Rock’n Roll queen” e “Shake Shake”, grazie ai quali sono conosciuti e amati nella sfera indie-rock. Dunque tralasciando la situazione all’interno del locale la band ha travolto tutti i presenti con una performance entusiasmante che li ha resi migliori sul palco che sul cd.