Joan Baez – Monografia















Monografia Joan Baez

Monografia Joan Baez

Joan Baez è l'emblema del folk tradizionale americano al femminile, importante esponente della canzone di protesta targata anni Sessanta. La Baez nasce a Staten Island, New York, il 9 gennaio 1941, da madre scozzese e padre di origini messicane. Nel 1958 si trasferisce assieme alla famiglia a Boston, nel Massachussets. Qui la Baez affianca agli studi universitari varie esibizioni nei club della zona, accompagnata da chitarra e ukulele. Il debutto ufficiale è datato 1959, in occasione del Newport Folk Festival, ela sua performance le vale un contratto con la Vanguard. I due dischi d'esordio sono Joan Baez e Joan Baez Volume 2, rispettivamente del 1960 e del 1961, all'interno dei quali sono contenute ballate tradizionali, spiritual e canzoni per bambini.

Nel 1963 Bob Dylan, col quale rimane legata sentimentalmente dal 1962 al 1965, scrive le note di copertina di Joan Baez in Concert, Part. 2. La cantautrice è conosciuta non solo per la sua musica, ma anche per il suo attivismo politico e per i suoi atteggiamenti polemici contro lo Stato (rifiuterà di pagare le tasse per non contribuire alle spese della guerra in Vietnam e nel 1965 costruirà un Istituto per lo Studio della Non Violenza a Carmel, in California). Nel 1968 esce la raccolta di poesie cantate e recitate, Baptism-A Journey Through Our Time, con il contributo musicale di Peter Schickele; dello stesso anno è il doppio album interamente dedicato a Bob Dylan, Andy Day Now. Il 1969 è  l'anno  di Woodstock e della sua partecipazione al concerto-raduno, che le varrà il soprannome di “usignolo di Woodstock”, mentre nel 1970 prende parte al tributo in memoria di Woody Guthrie, uno dei suoi artisti di riferimento.

Nel 1972 termina il sodalizio con la Vanguard pubblicando l'album Carry It On, colonna sonora del film, prodotto da Christopher Knight, dedicato alla vita politica e matrimoniale della cantante. La Baez passa alla A&M Records con l'album Come From The Shadows e ci rimane per 4 anni e 6 album. Nel dicembre del 1972 si dirige in Vietnam, ad Hanoi, mentre la città è soggetta a continui bombardamenti da parte delle forze americane. Tornata in America, incide Where are you now my son?, album interamente ispirato a questa esperienza,inserendovi anche una registrazione di un bombardamento americano. Il suo diciottesimo album, Diamonds And Rust, esce nel 1975 e contiene una nutrita serie di brani scritti da altri autori quali Jackson Browne, Stevie Wonder, Bob Dylan. Dopo l'album Gulfwinds (1976) e il doppio live From Every Stage, passa alla CBS Records per la quale incide nel 1977 Blowin' Away e nel 1979 Honest Lullaby.

La Baez continua negli anni Ottanta la sua attività politica e musicale. Dopo Eurpean Tour '80 (Portrait 1981) resta per lungo tempo senza contratto. Si dedica così ai live e riceve numerosi riconoscimenti in altri ambiti: Il Lennon Peace Award e due lauree honoris causa, della Rutgers e della Antioch Unversity. Nel 1985 partecipa al Live Aid a Filadelfia e nel 1987 viene pubblicato il libro And A Voice To Sing With. (La mia vita e una voce per cantare), opera autobiografica che segna l'esordio della cantautrice come scrittrice. Nel 1988 ritorna in sala d'incisione e pubblica l'album  Recently, proponendo branidegli U2 (MLK), dei Dire Straits (Brothers In Arms) e di Peter Gabriel (Biko). Gli album del 1989 sono: il live spagnolo Diamonds & Rust In The Bullring e l'album  Speaking Of Dreams, con cover di George Michael, Van Morrison e altri (tra le special guest   figurano Jackson Browne, Gypsy Kings e Paul Simon). Del giugno dello stesso anno è la partecipazione al concerto tenutosi in Italia in favore del popolo armeno, a fianco di Tracy Chapman e Francesco De Gregori.

In Play Me Backwords, del 1992, l'artista attraversa territori country-rock con Stones In The Road (Mary Chapin Carpenter), tocca la world music con Isaac & Abraham, accompagnata unicamente dalle percussioni del berimbau, e interpreta la canzone di John Hiatt, Through Your Hands. È invece del 1993 la sua esibizione a Sarajevo, prima artista sul palco dallo scoppio della guerra civile, e quella nell'ex penitenziario di Alcatraz a San Francisco, per l'associazione di beneficenza della sorella, Mimi Fariña, Bread and Roses. Sempre nel 1993 pubblica l'antologia Rave Classics & Live, mentre nel 1995 dà alle stampe il live unplugged registrato al Bottom Line di New York City, Ring Them Bells. Molti degli album successivi sono interamente dedicati all'interpretazione di brani altrui come: Gone From Danger (1997- sono presenti cover di Dar Williams, Sinead Loban, Richard Shindell), e Chords On A Big Guitar (2003 – con canzoni di Greg Brown, Joe Henry, Steve Earle).

Tra le ultime apparizioni italiane possiamo ricordare: quella del 2008, quando si è esibita con Vinicio Capossela, in Piazza San Marco a Venezia, nell'evento Live For Emergency a sostegno di Gino Strada; quella dell'ottobre dello stesso anno, quando ha presentato il suo nuovo disco, Day After Tomorrow, nella trasmissione televisiva condotta da Fabio Fazio, Che Tempo che fa.

DISCOGRAFIA

Folksingers' Round Harvard Square (Veritas 1959)
Joan Baez (Vanguard 1960)
Joa Baez Volume 2 (Vanguard 1961)
Joan Baez in Concert (Vanguard 1962) – live
Joan Baez in Concert, Part 2 (Vanguard 1963) – live
Joan Baez 5 (Vanguard 1964)
Farewell Angelina (Vanguard 1965)
Noel (Vanguard 1966)
Joan (Vanguard 1967)
Joan Baez In Italy (Ricordi 1967) – live
Baptism – A Journey Through Our Time (Vanguard 1968)
And Day Now (Vanguard 1968)
David's Album (Vanguard 1969)
One Day At A Time (Vanguard 1970)
Joan Baez all'Arena di Milano (Ricordi 1970) – live
Blessed Are (Vanguard 1971)
Carry It On (Vanguard 1972)
Come From The Shadows (A&M 1972)
The Ballad Book (Vanguard 1972) – antologia
Were Are You Now, My Son? (A&M 1973)
Hits, Greatests And Others (Vanguard 1973) – antologia
Garcia's A La Vida (Here's To Life) (A&M 1974)
Contemporary Ballad Book (Vanguard 1974) – antologia
Diamonds And Rust (A&M 1975)
From Every Stage (A&M 1976) – live
Live in Japan (Vanguard 1976) – live
Love Song Album (Vanguard 1976) – antologia
Gulfwinds (A&M 1976)
The Best Of Joan Baez (A&M 1977) – antologia
Blowing Away (Portrait 1977) – live
Honest Lullaby (Portrait 1978)
The Country Music Album (Vanguard 1979) – antologia
European Tour '80 (Portrait 1981)- live
European Tour – Children Of The Eighties (Ariola 1983) – live
The Contemporary Ballad Rock (Vanguard 1987) – antologia
Recently (Gold Castle 1988)
Diamonds & Rust In The Bullring (Gold Castle 1989) – live
Speaking Of Dreams (Gold Castle 1989)
Brothers In Arms (Gold Castle 1991) – antologia
No Woman No Cry (Laserlight 1992) – antologia
Play Me Backwards (Virgin 1992)
Rare, Classics & Live (Vanguard 1993) – antologia
The Best Of Joan Baez (Vnaguard 1995) – antologia
Ring Them Bells (Virgin 1995) – live
Greatest Hits (A&M 1996) – antologia
Live At Newport (Vanguard 1996) – live
Diamonds (A Joan Baez Antology) (A&M 1996) – antologia
Gone From Danger (Guardian 1997)
Baez Sings Dylan (Vanguard 1998) – antologia
The Millennium Collection – The Best Of Joan Baez (A&M 1999) – antologia
Dark Chords On A Big Guitar (Koch Records 2003)
Bowery Songs (Koch Records 2005)
Day After Tomorrow (Bobolink 2008)

Joan Baez - Monografia

'Joan
Immagine: Joan Baez

'Joan
Disco: Joan Baez – Baptism

'Joan
Disco: Joan Baez – Vol. 1