The Animals / New Animals – Monografia















Monografia The Animals / New Animals

Monografia The Animals / New Animals

La musica degli Animals ha espresso al meglio l'amalgama perfetto tra musica bianca e il nero sound  rhythm & blues. Tra i principali interpreti della British Invasion dei Sixties, la band si forma nel 1962 a Newcastle Upon Tyne, quando il cantante Eric Burdon decide di unirsi agli Alan Price Rhythm and Blues Combo (il tastierista Alan Price, il chitarrista Hilton Valentine, il batterista John Steel e il bassista Bryan “Chas” Chendler). Dopo aver modificato il loro nome in The Animals, il gruppo riscuote un discreto successo riproponendo, durante le esibizioni live, il repertorio classico r'n'b e blues (Jimmy Reed, Chuck Berry, Bo Diddley). Sarà il Talent Scout Giorgio Gomelsky a scritturarli e a condurre il bluesman Sonny Boy Williamson a Newcastle per incidere assieme al quintetto (le registrazioni sono reperibili nei 33 giri The Animals Live At The Club A Go Go e The Animals With Sonny Boy Williamson).

 

Nel 1964 gli Animals si trasferiscono a Londra. Nella capitale londinese, la band debutta al Crawdaddy Club di Gomelsky e Mickie Most li ingaggia per la Columbia. I primi due singoli ad uscire sono: una versione del brano Baby Let Me Follow You Down di Bob Dylan, chiamata Baby Let Me Take You Home, e l'indimenticabile arrangiamento del pezzo folk tradizionale House Of The Rising Sun, che nell'estate del 1964 raggiunge i primi posti in classifica sia in America che in Inghilterra.

 

Nel luglio 1964 esce il debutto a 33 giri, The Animals, mentre nel 1965 la band torna alle sonorità tipicamente black, sfornando una serie di successi tra i quali: Don't Let Me Be Misunderstood (Nina Simone), Bring It On Home To Me (Sam Cooke), We've Gotta Get Out Of This Place e It's My Life. Dal maggio 1965, dopo l'uscita del secondo album, Animals Track, Alan Price abbandona il gruppo; sarà sostituito da Dave Rowberry dei Mike Cotton Sound. Nel 1966 si verifica un altro cambio di formazione: Barry Jenkins dei Nashville Teens prende il posto di John Steel.

 

Il 1966 vede l'uscita dei singoli Inside Looking Out e Don't Bring Me Down e la pubblicazione del terzo album, Animalisms, per la nuova etichetta Decca (pubblicato negli USA nel settembre 1966 con il nome di Animalization e con pezzi differenti rispetto all'album uscito in Inghilterra). Dopo l'esperienza di Animalisms, anche Chas Chendler lascia la band.

 

A quel punto Eric Burdon, attratto dalla “correnti” psichedeliche e dal movimento hippie, si trasferisce in California. Qui, nell'ottobre del 1966, fonda, assieme a Jenkins, gli Eric Burdon & The New Animals (Burdon e Jenkins, il chitarrista Johnny Weider, il bassista Danny McCulloch e Tom Parker, subito sostituito dal chitarrista Vic Briggs, degli Steampacket). Degli altri membri: Price formerà un proprio complesso (The Alan Price Set), mentre Chandler si occuperà della produzione di Jimi Hendrix e degli Ambrose Slade, poi Slade.
La prima vera produzione targata New Animals è l'album del 1967, Winds Of Change (nella primavera del 1967 c'era stato Eric Is Here, inciso prima della formazione della band). Il disco contiene al suo interno uno degli inni del flower power, il singolo San Franciscan Nights. L'anno successivo escono: The Twain Shall Meet, contenente la canzone Monterey, e Every One Of Us con i venti minuti del brano New York 1963 – America 1968. L'album, del 1968, Love Is, decreta la fine del gruppo. Dopo lo scioglimento della band, Burdon si dedica prima a collaborazioni occasionali (suonando anche con Jimi Hendrix prima della sua morte), poi si unisce ai War, e in seguito intraprende la carriera solista. Nel 1977 il quintetto originario registra Befor We Were so Rudely Interrupted e nel 1983 Ark. Segue un Tour mondiale, al termine del quale la formazione si scioglierà definitivamente.

 

DISCOGRAFIA

The Animals (Columbia 1964)
The Animals (MGM 1964)
The Animals On Tour (MGM 1965)
Animal Tracks (Columbia 1965)
Animal Tracks (MGM 1965)
The Best Of The Animals (MGM 1966) – antologia
The Most Of The Animals (Columbia 1966) – antologia
Animalisms (Decca 1966)
Animalization (MGM 1967)
Animalism (MGM 1967)
Eric is Here (MGM 1967)
The Best Of Eric Burdon & The Animals Vol. II (MGM 1967) – antologia
Winds Of Change (MGM 1967)
The Twain Shall Meet (MGM 1968)
Every One Of Us (MGM 1968)
Love Is (MGM 1968)
In The Beginning/Newcastle 1963 (BYG 1972) – live
Sonni Boy Williamson & The Animals (BYG 1972) – live
Before We Were So Ruddley Interrupted (Barn 1977)
The Ark (IRS 1983)
Greates Hits Live (IRS 1984) – live
Roadrunners (Raven 1990) – live
Inside Looking Out: The 1965-1966 sessions (Sequel 1990) – antologia
The Best of Eric Burdon 6 The Animals (Polydor 1991) – antologia
The Best of Eric Burdon & The Animals Vol. 2 (Polydor 1991) – antologia
Live at the Club A Go Go (Griffin Muisc 2001) – live
Retrospective (Abko 2004) – antologia
Let It Rock (Charly 2006) – antologia
The Animals With Sonny Boy Williamson (Charly 2006) – antologia
Goodbye Baby (Carinco Ag 2006) – antologia
Live With Sonny Boy Williamson (Blaricum CD Company 2009) – antologia

The Animals / New Animals - Monografia

'The
Immagine: The Animals / New Animals

'The
Disco: The Animals / New Animals – The Animals

'The
Disco: The Animals / New Animals – Animalisms

'The
Disco: The Animals / New Animals – Winds Of Change