Gionata Mirai: primo album solista

Il chitarrista de' Il Teatro degli Orrori, Gionata Mirai, esordisce con un album strumentale in cui al centro c'è lui e la sua chitarra acustica a 12 corde. Prevista per il prossimo settembre l'uscita. La tecnica utilizzata è quella del fingerpicking, acquisita grazie all'amore per chitarristi come John Renbourn e Leo Kottke.
L'artista ha dichiarato: “il livello della comunicazione, questa volta, non ha a che fare con le parole, con le lingue o con dei codici formali”, mentre l'attitudine è hardcore “nel senso 'antico' del termine, quindi veloce, breve, scarno nel suono, intricato nella costruzione, ma semplice nella tecnica che lo compone”.