80Blast – A Hopeful, Sad & Compulsive Episode

80Blast – A Hopeful, Sad & Compulsive Episode

“ There was no open door so we broke in”

I quattro 80blast, “artists – producers” come amano definirsi, provengono dalla scena francese del metal/rock. Si ispirano al sound delle rock band USA come QOTSA e Foo Fighters e puntano ad un apolide lavoro indipendente.
“A Hopeful, Sad & Compulsive Episode” è il loro primo album, prodotto da Arnaud Bascunana (Luke, Déportive, No One is Innocent) e masterizzato a New York da Ue Nastasi (Panic! At the Disco, Soilwork, Devil Driver, Type O Negative, Sepultura, Fear Factory, Paradise Lost). Di questo Cd, dall'aspetto cinematografico (il packaging ha le fattezze di un dvd) e dal nero odore di liquirizia, apprezzabile è la vitalità dei riff e la freschezza della melodia. Un po' meno godibile è la prevedibilità, la sindrome d'emulazione e la poca personalità espressiva.

Nei 12 capitoli di questo “episodio speranzoso, triste e compulsivo”:
« I Are they enemies? I nemici dalla cattiveria elettrica
II The eye (of nations) con gli occhi percussivi delle nazioni traballanti
III This Flush in una vampata di riff
IV My strongest shell dal guscio fortemente irrequieto
V confess confessano la cupezza del sound
VI Fugitive di un fuggitivo dal movimento ritmico incerto
VI So what?!? E allora?!?
VII Sad Attraction L'incalzante tono di un'attrazione triste
IX Fallen Angel che il canto gridato di un angelo caduto
X The Choice sceglie nella vertiginosa e febbrile melodia
XI Deep in my mind della profondità della mia mente
XII Lions popolata da voraci leoni.»

c'è vivacità, forza ritmica ed un ispirato uso della forma testo. I fantasmi di Dave Grhol e Josh Homme, però, sono ancora troppo presenti. Sarebbe bene scrollarseli di dosso e dare più sfogo alla creatività individuale della band.
Teniamoli d'occhio comunque, più in là potrebbe uscirne qualcosa di valido…provando e riprovando:

“ Only one thing to do: just try again and again.
And if we fail together, we'll feel sad but proud.
Only one thing to do: just try again and again.
And if we fail together, we'll feel sadbut true. ”