Akkura – Brucerò la Vucciria

Akkura – Brucerò la Vucciria

Gli Akkura sono un gruppo palermitano nato nel 1998, e composto da Riccarso Serradifalco, Sergio Serradifalco, Salvo Compagno, Fabio Finocchio, Marco Terzo e Claudio Montalto. Il primo album viene pubblicato nel 2003 e prende il nome della band, che in dialetto palermitano significa “fai attenzione”. Quest’anno gli Akkura hanno pubblicato il loro terzo album, dal titolo suggestivo: “Brucerò la Vucciria (Col mio piano in fiamme)”. Vucciria è un quartiere di Palermo, che, secondo la fantasia del gruppo, un musicista “vucciriota” incendia con la propria musica, accendendo gli animi degli abitanti, e che viene distrutta pur di non essere lasciata nelle mani di chi vuole cambiarla.

L’album presenta dieci brani musicali, accompagnati da altrettanti racconti creati da scrittori emergenti. L’argomento che li unisce tutti è l’amore smisurato per la loro terra, quella Sicilia e quella Palermo che, seppur piene di conflitti e contraddizioni, non riescono a non incantare chi vi vive e chi le visita. Ottimo l’effetto ottenuto con i dieci racconti, brevi ma incisivi, che trattano scorci di vita quotidiana e sentimenti profondi, con morali e significati non espliciti ma proprio per questo suggestivi. Buoni i brani musicali, con ritmi allegri, testi interessanti e suoni esotici creati dall’utilizzo di strumenti musicali tipici del luogo in cui il disco è stato inciso: Rio de Janeiro. Le canzoni trasmettono l’atmosfera tipica di luoghi incantevoli e pieni di passione e vivacità quali la Sicilia.

Il disco è venduto al prezzo di 16.50 euro, e merita un ascolto attento da parte di chiunque, anche dai non amanti di questo genere musicale un po’ folkloristico.