Akron/Family – Set 'Em Wild, Set 'Em Free

Akron/Family – Set 'Em Wild, Set 'Em Free

In un'atipica prateria psichedelica vive un' "anakronistica" famiglia: Seth Olinsky (voce, chitarra), Miles Seaton (voce, basso), Dana Janssen (voce, batteria). Lungo la strada sterrata d'America la compagnia ha perso Ryan Vanderhoof, inghittito da venti di spiritualità buddista nel MidWest. In sua compagnia avevano composto quell'albero genealogico ramificatosi in 3 album: Akron/Family (marzo 2005), Meek Warrior (ottobre 2006), Love Is Simple (settebre 2007).

La bonaccia della perdita però non ha fermato la Family. Fermamente convinti della fusione matrimoniale folk-psichedelica, la band ha realizzato una "tradizionale coppia di fatto" nell'album Set'Em Wild, Set 'Em Free. Contaminazioni e linee conpositive distanti che non cozzano tra loro ma si alimentano. Le sonorità si fanno più personali e allo stesso tempo aperte, discontinue nella loro continuità, contagiate talvolta da funky ed elettronica pur conservando armonie classiche.

Il viaggio nella carovana acustica comincia con la tribalità animistica e percussiva di Everyone Is Guilty. River è una fresca ballata cantautoriale
mentre

Creatures è una cavalcata di bit elettronici su chitarra acustica. Si torna al folk più arcadico con The Alps & Their Orange Evergreen che si riversa nella semplicità ritmica di Set 'Em Free. Gravelly Mountains Of The Moon parte lentamente per poi approdare in un marasma psichedelico di suoni. Many Ghosts è ambiguità musicale in balia di suoni idilliaci e vampate ritmiche. MFB ha il sapore incendiario ed elettrico di chitarre laceranti mentre They Will Appear ha forti richiami afro e orientali. Sun Will Shine (Warmth Of The Sunship Version) è un ironico eco di suoni. Last Year chiude invece il peregrinare della diligenza sonora con dolcezza di voci e strumenti.

Set'Em Wild, Set 'Em Free… an Alternative/Popular/American Way Of Life!!