Anathema – We're Here Because We're Here

Anathema – We're Here Because We're Here

Dopo sette anni dal precedente album in studio, A Natural Disaster (2003), con We're here because we're here ritornano gli Anathema. L'album presenta uno stile luminoso e melodico, ben equilibrato con l'impianto metal. La band si allontana dalla cupezza oscura degli esordi per abbracciare generi musicali liberi ed emotivamente aperti, che si fondono a testi dai significati carichi di speranza e positività illuminante.

Esistono due versioni del cd: una classica e una doppia, cartonata, con un bonus DVDA contenente la versione 5.1 dell’album. Il disco, inoltre, è stato prodotto dai fratelli Cavanagh, poi mixato da Steven Wilson (Porcupine Tree, No-Man, Blackfield) e presenta anche alcuni arrangiamenti dal taglio classico grazie alla presenza della London Session Orchestra.

Tastiere, chitarre, basso e batteria muovono l'atmosfera del disco, aprendo le danze con Thin Air e Summernight Horizon, dalla repentina Intro di pianoforte. Seguono: la melodia dolce e ariosa di Dreaming Light; Everything, cantata da Vincent Cavanagh a doppia voce con Lee Douglas; la coinvolgente Angels Walk Among Us; l'apocalittica A Simple Mistake. Chiusura affidata a synth e archi di Universal e alle sfumature post – rock di Hindsight.

Album spirituale, onirico e intimista; armonioso nirvana dalle melodie essenziali e dirette.