Arsea – Dreaming a New World

Arsea – Dreaming a New World

Non sembra certo un mondo tanto diverso da quello che abbiamo finora vissuto, quello descritto dagli ArseA nella prima traccia del loro Ep d’esordio.

L’intro di “Dreaming a New World” porta in dote la faccia più scura dei Cure d’inizio ’80, ed è solo dalla successiva “Over My Dream” che la band viterbese – un bel combo nato nel 2006 – ci trascina nel proprio ecosistema, fatto di un rock sfrontato, duro quanto basta, pieno di momenti cortocircuitali che invitano al riascolto neanche fossero ciliegie appena colte.

Otto tracce taglienti e determinate che trovano il loro culmine nell’incendiaria “Sweet Memory”, ma che si fanno apprezzare anche per le sventagliate d’energia che emanano brani come la title track e la conclusiva “Unhoped for”.

La voce di Alessandro D’Arcangeli e – sopratutto – la chitarra di Enrico Fucci, sono i segni distintivi di un progetto poggiato su ottime fondamenta, che ha solo bisogno di sperimentare sonorità più originali per proiettarsi a debita distanza dal mare mosso e affollato del metal italiano.

Il gruppo è sulla buona strada, come testimonia la vittoria alle selezioni del Metal Camp di quest’anno, ma sarà bello vedere se i cinque ragazzi saranno in grado d’evolvere il proprio suono e mantenere la stessa determinazione nei prossimi lavori, con la speranza che accettino e vincano la sfida che gli lanciamo.