Biorn – Venere

Biorn – Venere

L’ underground romano ci presenta questa formazione che, attraverso un rock semplice, pennellato di pop ammiccante e ballate gradevoli, ci fa trascorrere una quarantina di minuti senza pretendere troppo, ma in pieno relax.

Questo gruppo di cinque ragazzi offre, attraverso la loro opera Venere, un assortimento musicale che può considerarsi a metà strada fra la commercialità dei Negramaro, coi quali spesso hanno
collaborato, e la ricercatezza di altri artisti del sottobosco romano quali Andrea Ra.

La produzione è di buon livello, e pronta a soddisfare i gusti di un pubblico italiano avvezzo a questo tipo di melodie. Attenzione al rischio di finire nella zona off-limits sanremese: la dolcezza si addice poco alla ruvidezza del sano rock di cui abbiamo bisogno ora.