Cisco – La Lunga Notte

Cisco – La Lunga Notte

Mescal, 2006

Finalmente ci siamo! Dopo un anno dal suo abbandono dai Modena city Ramblers, Stefano Cisco Bellotti presenta il suo primo lavoro da solista. Un album maturo segnato dall’esperienza artistica sviluppata in tutti questi anni. Quattordici brani melodici che risaltano al meglio la maestosa voce dell’autore capace di far emozionare e ragionare su temi civili e sociali come nella “La lunga notte”, in cui si descrive il tempo presente come un’eterna notte da cui si può uscire solo se ognuno si impegna prendendo spunto dalle piccole-grandi cose della natura (“Eroi, Supereroi”), e “Venite a vedere”, tratta da una lettera scritta da Luis Sepulveda all’indomani degli attentati dell’undici Marzo 2004 a Madrid. Ma questo è anche un disco autobiografico in cui Cisco si mette a nudo, come in “Come se fosse il mondo” nuovo punto di partenza dopo il triste addio. Nel disco viene cantata anche l’ammirazione per alcuni personaggi cari al nostro autore come George Best (“Best”), Leonard Choen (“Syster Of Mercy”) e Tina Modotti (“Tina”). L’album è completato da racconti di vita vissuta nei numerosi viaggi: in Sudamerica (“Latinoamericana”), nel cuore dell’Italia più genuina (“Terra rossa”) e nei campi di sterminio di Birkenau (“A volte”). Musicalmente parlando “La lunga notte” è un album pregiato contraddistinto da suoni che rimandano alle ambientazioni folk americane distinte da effetti acustici delle chitarre condite da atmosfere d’Irlanda e del mondo latino. Presenti anche ospiti d’eccezione come Ginevra Di Marco con la sua splendida voce in “Eroi, Supereroi”, Riccardo Tesi con il suo organetto in “Diamanti e Carbone”, Don Andrea Gallo, voce recitante e illuminante in “La lunga notte”, oltre a due ex compagni di viaggio nei Remblers: Francesco Moneti con il suo violino in “Best” e Massimo Ghiacci con il suo basso radicale in “La lunga notte” e basso acustico in “Questo è il momento”.

Non mi resta che fare i miei più sentiti complimenti a Cisco perché questo è un disco veramente bello da ascoltare e riascoltare. Mentre a tutti voi consiglio l’acquisto.