Droptimes – Looking for the Sun

Droptimes – Looking for the Sun

La musica è arte. Un'arte che produce emozioni grazie alle idee che veicola. Spesso dunque i dischi rappresentano una valvola di sfogo per artisti eclettici e bizzarri che si divertono a mescolare mondi e atmosfere differenti.

Questo è più o meno il caso dei Droptimes, un progetto nato nell'estate del 2006 dalle menti di Alessio Catozzi (strumentista-produttore) e Alessandro Maranesi, cantante. "Looking for the Sun" è la loro prima coraggiosa release. Si tratta di un disco che accosta piacevolmente elementi sintetici ad atmosfere pop, tanto solari quanto trasparenti e dirette. Il lotto forse non colpisce al primo ascolto ma guida, se ascoltato con attenzione, verso lidi spensierati e colorati.

Proprio come un quadro in cui confluiscono stili differenti, l'album pone sul piatto diverse idee, grazie al sapiente lavoro compositivo di Alessio Catozzi e alla buona vena interpretativa di Alessandro Maranesi, protagonista di una performance intima e piuttosto elegante. Buona anche la produzione (anche se su questo versante si può e si deve far di più) e la riuscita strumentale di certi pezzi (colpisce in particolare la forza comunicativa di Wake Up).

Una band su cui puntare per il futuro (in attesa che arrivino anche i mezzi giusti, al servizio di idee che sembrano già pronte per il grande salto).