Edible Woman – Everywhere at Once

Edible Woman – Everywhere at Once

La schizofrenica poliedricità musicale è il marchio di fabbrica degli Edible Woman, trio fanese composto da Andrea Giommi (basso e voce), Nicola Romani (batteria) e Federico Antonioni (sintetizzatori). Everywhere at Once preserva questa forma moderna e contemporanea di follia acustica, edificando intricate maglie sonore in continuo mutamento, rivelandosi come distillato virtualmente sapiente di groove elettronico, allucinogena vitalità psichedelica, furore hardcore, scrittura melodicamente pop. L'album, registrato da Mattia Coletti e Lorenzo Stecconi, alligna repentini cambi di ritmo in un'avvincente cavalcata ritmica d'impeto e dolcezza.

Si parte con le psicotiche armonie vocali di Slightly Shifted, seguite dal delirio di suoni, inframmezzati da tastiere doorsiane, di A Small Space Odissey. Le sonorità procedono alternandosi; si percepiscono richiami post-punk in Everywhere At Once, una struttura psychedelic-hardcore puntella To My Brother e il noise prende vita in Hi, This Is Hardcore.
Everywhere at Once è un album luculliano dalle succulente variazioni polimorfe, mascherate e insane “donne commestibili”.