Experiment Sound Project – The Miracle in a Stranger Land

Experiment Sound Project – The Miracle in a Stranger Land

Giovane maturità. È il caso di considerare con un occhio differente le giovani leve che il Metal italiano sta portando in evidenza negli ultimi anni. Gli Experiment Sound Project, con il loro bel disco d’esordio, tracciano la strada per quello che dovrebbe essere il futuro di un genere musicale che da sempre è esclusiva dei paesi anglosassoni.

“The Miracle in a Stranger Land” è un album coraggioso, un album dai colori variopinti e dalle sfumature difficili da ingabbiare in un solo genere musicale. L’ossatura delle dieci tracce è costruita attorno ad un Heavy Metal classico in cui si innestano dolcemente viaggi nell’Hard Rock, nel Power e nel Symphonic. Si tratta di un concept-album autoprodotto in cui emergono impietose le stagioni della vita.

L’arma vincente del disco della band italiana risiede proprio nell’originalità e nella variegata commistione di elementi differenti tra loro. In definitiva il cd esce a fatica dal lettore, coinvolgendo fino all’ultimo l’ascoltatore (le tracce non annoiano e in certi casi sembra di ascoltare una band già in là con gli anni per maturità e sicurezza espositiva).
Gli arrangiamenti e il sound della formazione italiana sono molto ben assortiti e calibrati (ad una prima parte sognante segue “un secondo tempo” più Heavy e tirato). La voce di Michele Allegrucci ben si lega alle digressioni chitarristiche di Enrico Gentili (anche se siamo convinti possa dare di più sotto il punto di vista della potenza espositiva) e le sue liriche viaggiano in maniera progressiva su un tappeto ritmico ben assemblato e coordinato.

La band ha dalla sua una buona preparazione tecnica e una discreta ispirazione compositiva; ne derivano splendide tracce come le sognanti The Miracle Pt. 1 e Crying e la magniloquente Lost in a Stranger Land. Chi scrive ha evitato di proposito antipatici accostamenti e riferimenti perché siamo convinti che la formazione in esame possa un giorno diventare un punto di riferimento anch’essa per le giovani leve.