Katarro, Samuel – The Halfduck Mystery

Samuel Katarro – The Halfduck Mystery

Atmosfere Sxities per il nuovo lavoro di Samuel Katarro, The Halfduck Mystery, riverberate da un suono più caldo e corale del precedente Beach Party. Il disco, registrato in presa diretta assieme al polistrumentista Francesco D'Elia e al batterista/percussionista Simone Vassallo, è imbevuto di psichedelia, classicismi di fiati e archi e deformazioni barocche di country, pop e rock. Folta è anche la presenza di musicisti esterni: Enrico Gabrielli (tastiere), Mattia Boschi (violoncello), Enrico Pasini (flicorno), Mario Frezzato (oboe), Alberto Danielli (Basso-tuba), Simone Bardazzi (banjo) e Lorenzo Maffucci (bassa fedeltà e performance concettuali).

Si parte con Rustling, cavalcata di sei minuti imbrigliata tra movimenti ritmici di fiati e archi. La “lezione” prosegue con il carosello acustico di Pink Clouds Over The Semipapero, la country-rock Pop Skull e le sfumature circensi di The First Years Of Bobby Bunny. Nuance orientaleggianti e armonie vocali beatlesiane si scorgono in Three Minutes In California; distorsioni sferzanti si sperimentano nella visionaria 'S Hertogenbosch Blues Festival. La conclusione è affidata alla quiete pop di You’re An Animal! e alla tempesta sonora di Sudden Death.

The Halfduck Mystery è un album che attraversa i confini spazio-temporali; contaminazione acida di un Freak degli anni 00 dalle doti inconsuete e lisergiche, tra scuola di Canterbury e follie alla Syd Barret.