Lago, Francesca – Siberian Dream Map

Dodici splendidi brani in poco più di mezzora racchiudono l'attitudine cantautorale innata, le mille sfumure della voce e la profonda espressività di Francesca Lago. Dopo l'ep "Unicorn" del 2009 – che segnò il ritorno in pista dopo quasi dieci anni di silenzio – ecco per On The Camper Records questo splendido "Siberian Dream Map", album di breve durata ma dalla profonda intensità strutturale e dal carattere ben definito.

Alla voce di Francesca si annoda un arrangiamento fatto di sfondi intercambiabili, che spaziano dalle rarefazioni dell'opener "On my Way Back from the Moon", ai colori accesi di "Leech", passando per le struggenti partiture di "Do You Know Where to go", alle quadrature ritmiche di "Bad Dream" buone anche per alzare il volume.

Rock dunque, fatto con chitarre, basso e batteria, ma non in senso stretto. Grande risalto al violoncello di Zeno Gabaglio, con il quale Francesca dialoga in scioltezza o si scontra all'occorrenza, riuscendo sempre a innescare il perfetto cortocircuito emozionale, che fa di questo lavoro un'autentica perla, caratterizzata da tanti momenti piacevoli e da un paio di minuziosi capolavori.