Lamb of God – Wrath

Lamb of God – Wrath

C’è ignoranza e Ignoranza. E qui ci guardiamo bene dall’intendere una qualsiasi mancanza di cultura o erudizione. Qui si tratta di primordialità, energia pura e grezza, potenza esplosiva non mediata: in poche parole un bel Thrash/death come non se ne sentiva da tempo.

I Lamb of God continuano a non smentirsi: fanno loro il verbo predicato da Metallica, Slayer e Pantera intrecciandolo, all’interno del loro discorso, con una determinazione e un vigore che ben si sposa con linee melodiche paradossalmente semplici e efficaci. Ed è proprio questo il bello: i pezzi scorrono via fluidi e incontrastati, e vanno subito a segno, mirando al sodo nonostante posseggano strutture armonico-ritmiche varie e mutevoli e mostrino un lavoro di songwriting curato e complesso.

L’approccio dei cinque è selvaggio e chirurgico allo stesso tempo, e sin da subito detta tempi decisi e coinvolgenti sui quali si dispiegano riff riuscitissimi, toste cavalcate alle pelli, assoli fulminanti e un cantanto growl d’assalto che non fa prigionieri. Mancherà forse la scintilla della novità assoluta o del punto di svolta del genere ma tutto ciò che si ascolta in questi solchi funziona alla perfezione.

E così quello che potrebbe essere tacciato di derivatismo, in realtà prende i connotati di lezione imparata a dovere, fatta propria e sparata in faccia nel modo più personale possibile, in un vero e proprio vortice di melodia e potenza allo stato puro.

Beata l’Ignoranza!!