Lucid Dream – Cosmos 11

"Cosmos 11" rappresenta il debut album che ogni band si augura di autoprodurre: un lavoro che fa conoscere e che rappresenta la rampa di lancio per la successiva esplosione del gruppo. L'oggetto dell'argomento sono i Lucid Dream, hard rock band italiana che non disdegna il progressive. Le prime caratteristiche che risaltano subito sono le indubbie doti tecniche che possiedono i quattro componenti, musicisti di decorata levatura, con una particolare nozione di merito per il vocalist Alessio Calandriello, autore di potenti e pulite estensioni vocali ed in grado di modulare la sua voce seguendo l'ispirazione di Simone Terigi , chitarra e vero fondatore e mente della band. E' palese che Terigi abbia una vera passione per Joe Satriani! Le sue 6 corde seguono fedelmente (forse un po' troppo) i dettami stilistici del maestro Satriani, con potenti ritmiche, mirabolanti evoluzioni e un settaggio davvero invidiabile, ma peccano a lungo andare di originalità, a volte si ha l'impressione di cadere nell'esercizio di stile e si tende un po' alla monotonia. Piccoli accorgimenti che non penalizzano però eccessivamente un lavoro di per sé coraggioso e pieno di ottime qualità musicali, in perfetto stile anni 90!