Lucio Lazzaruolo – Amelia and other..

Lucio Lazzaruolo – Amelia and other Favourites

Non sappiamo se quella di Lucio Lazzaruolo (fondatore del Notturno Concertante) sia una scommessa vinta o un’utopica sfida lanciata allo stato attuale delle cose, ma di certo il voler proporre un repertorio così vasto, colto, ricercato, a un pubblico diverso da quello degli ambienti accademici sa di impresa ardua.

In “Amelia and Other Favourites” il chitarrista va alla ricerca di un’ideale percorso stilistico che si snoda attraverso la proposizione di un repertorio che va da Fernando Sor, maestro dal quale sono presi in prestito diversi studi e un paio di brani veramente suggestivi, a Johann Kaspar Mertz, senza tralasciare Antonio Vivaldi, da brividi la versione qui presente dell’Andante del Concerto in Sol Maggiore (RV532), fino ad Alonso Mudarra e Antonio Lauro.

Nell’elenco dimentichiamo certamente qualche altro favourite omaggiato da Lazzaruolo, ma quello che colpisce di quest’album – 24 pezzi stipati in un’ora di musica senza limiti culturali, si va dal latino-americano al fascino mitteleuropeo – è un suono globale molto ben amalgamanto, sempre in bilico tra rispetto dell’originale ed emozioni personali.

Se non amate il suono dolce della chitarra girate tranquillamente a largo, se invece avete qualche minuto da puntare, scommettete tranquillamente sulle corde accarezzate, pizzicate e venerate dall’ottimo Lazzaruolo.