Mircanto – Le Finestre Sono Aperte

Mircanto – Le Finestre Sono Aperte

Tra i tanti promo che si accatastano sulle nostre scrivanie, ogni tanto ne salta fuori uno meritevole di essere archiviato in maniera degna, magari vicino a un Fossati d’annata o un Niccolò Fabi recente.

È il caso del cd “Le finestre sono aperte” messo al mondo dai Mircanto, progetto cantautorale che fa leva sui testi di Daniele Nava, il quale, per rappresentare la sua idea musicale, si contorna di musicisti e amici del Caffè Letterario di Bergamo, tra profumo di libri e cultura quotidiana.

Copertina fatta di un bianco e nero desertico che si riflette anche all’interno di sette canzoni essenziali, eleganti e decisamente chiaroscurali. Un bianco e nero piacevole che affiora fin dalla prima battuta di “Da consumarsi”, con la voce di Daniele sempre in punta di tonalità minore, pronta a scandire parole e visioni su accordi di chitarra adagiati su ritmica esile, quasi impalpabile. Buoni i passaggi tra una traccia e l’altra che tendono a formare una linea di continuità tenue, ma ben definita e ricca di spunti di riflessione.

Certo, stiamo parlando di una pietra grezza, piena di asperità che andranno levigate col tempo, ma per il momento ci sentiamo di sottolineare la valenza di un progetto di buona intenzione.