Philippe Petit – Extraordinary Tales Of A Lemon Girl, Chapter I: Oneiric Rings On Grey Velvet

E' un mondo allegorico, una fantasmagoria sonora magica e visionaria quella proposta da Philippe Petit nel suo primo capitolo Oneiric Rings On Grey Velvet della trilogia Extraordinary Tales Of A Lemon Girl.

È una soundtrack cinematografica dai risvolti surreali che evoca visioni alla Lewis Carroll e alla James Joyce, ispirandosi inoltre alle sinfonie di Hermann, Holst, Sibelius, Bernstein, Shostakovich e Berlioz. Tra richiami classici, “orchestrazioni” elettroniche e architetture virtuali, Philippe Petit ricostruisce, modella e manipola un ponte tra passato e presente attraverso otto Movement che disegnano un pentagramma onirico di sonorità rituali funamboliche mosse da una potente magia sperimentale.

Nella prima parte dell'album si percepiscono armonie dal sapore malinconico e lirico che si fanno via via più angosciose, distorte, drammatiche e torbide, inseguendo poi la suspense ritmica dell'intero disco.

Macerie magiche che prendono vita nella dimensione impalpabile e astratta del suono, malia occulta, eterea ed evanescente, sinistra e spettrale.