Piccola Orchestra Karasciò – Made in Italy

Nella selva di promozionali che si accatastano sulle nostre scrivanie, quello della Piccola Orchestra Karasciò non può passare inosservato: il cd di "Made in Italy" è contenuto in un cartone fac-simile a quello della pizza d'asporto, con tanto di tavagliolino all'interno dove troviamo scritti i testi dei brani e i credits.

Nel menù di questo interessante ep ci sono sette passaggi che si rifanno alla scena folk-cantautorale di casa nostra, capaci di muoversi verso una certa originalità grazie soprattutto ai testi proposti da un ensemble formato da sette elementi provenienti dalle valli bergamasche e già in evidenza per una sostanziosa esperienza live e per la vittoria, con il brano "Beshir", del Premio Amnesty Italia Emergenti del 2010. L'inclinazione stilistica si sposta anche verso i territori del reggae ("Grappa e fogli di giornale"), rilasciando continuamente la sensazione di movimento.

Tra le cose migliori segnaliamo "E noi sempre più uomini", un brano in equilibrio tra impegno tematico e leggerezza espressiva che ben traduce l'attitudine e la peculiarità principale di questa gustosa realtà.