QuartaDeriva – QuartaDeriva

QuartaDeriva – QuartaDeriva

Va individuata nell’àmbito del rock italiano la proposta musicale dei QuartaDeriva, band aretina di belle speranze alle prese con il proprio ep di debutto. Un rock che si sviluppa sui consueti binari della forma canzone, anche se i ragazzi – guidati in fase di produzione da Luca “Roccia” Baldini, dei Paolo Benvegnù – riescono a rendere un’apprezzabile originalità, soprattutto per via degli arrangiamenti curati nel particolare e impreziositi da interventi d’archi, fiati e buon gusto diffuso.

I QuartaDeriva hanno diverse frecce da scoccare: chitarre affilate al punto giusto, flessibilità espressiva, capacità di creare un singolo senza cadere in movenze troppo inflazionate. E, oltre a riversare un sano entusiasmo nei loro brani, sanno anche spegnere la luce per creare atmosfere più intime e suggestive, come nell’ombrosa “Le carte giuste”.

Nell’insieme, va detto, non convince del tutto l’opener “Cera”, per via di una certa aridità nella costruzione del meccanismo strofa-ritornello, mentre si lasciano apprezzare gli altri episodi in scaletta, tra i quali ci piace mettere un asterisco vicino a “Sudore”, un brano che vanta anche un testo azzeccato e, vista l’aria che tira, non è certo poca cosa.