Reigns – The Widow Blades

Atmosfere chiaroscurali, situazioni avvolte dal mistero, andamenti sinistri e inquietanti fanno di “The Widow Blades” un album di sicuro interesse. I Reigns – from Wessex, England – licenziano il loro quarto lavoro per Monotreme Records, avvalendosi di un’impostazione prossima ai territori del post rock, ovvero di una musica che si sedimenta lentamente, che a volte sembra rimanere immobile su se stessa, ma che poi trova sempre la giusta tensione narrativa, l’esatto equilibrio tra melodia (spesso sommersa) e ritmo (spesso sottinteso). È in questo modo di procedere che brani come “I Will Burn For This” riescono a lasciare segni profondi del loro passaggio ed è per la loro forza espressiva che momenti come “Horse Murders” si piantano nella mente di chi li ascolta, così lontani dalle soluzioni semplicistiche che troppo spesso inquinano progetti simili. L’album vive anche di passaggi only instrumental che proiettano il discorso nell’alveo delle soundtrack di film immaginari, e la traccia conclusiva “The Mounds”, con i suoi affascinanti venti minuti di durata, ribadisce la grande forza cominicativa del duo inglese. Disponibile anche nell’edizione limitata (250 copie) in doppio vinile.