Southerly – Storyteller & the Gossip Columnist

Southerly – Storyteller & the Gossip Columnist

Può trovare posto nell’iPod di un appassionato di indie-pop un album come “Storyteller & The Gossip Columnist”? La risposta è sicuramente sì, a patto che lo spazio disponibile sia molto, altrimenti, al cospetto di pochi mega, sarà meglio cercarsi qualcosa di più accattivante. Questo per dire che il sound sviluppato da Southerly (moniker dietro al quale si cela la figura di Krist Krueger e un gruppo di musicisti ben assortiti) è certamente di buona qualità, ma non risulta irresistibile.

Registrate in due sessioni separate tra il 2006 e il 2007 in quel di Portland, le quattordici track che compongono questo lavoro si avvalgono di un ottimo respiro timbrico – si va dal violino ai fiati, passando per il banjo e lo xilofono – e di una sensibilità creativa che trova la sua espressività attraverso la voce senza grinze di Krueger, il quale si destreggia anche nel suonare una nutrita serie di strumenti. Spiccano, in un contesto mediamente piacevole, i momenti meglio riusciti come “Soldiers”, dove emerge con forza una vena poetica di spessore e piena di melodia; i coloriti passaggi strumentali, anche se messi a riempitivo senza una vera funzionalità; e “If We All Forget” dove il Nostro fa il paio col Thom Yorke degli esordi.

Krueger è certamente sulla strada giusta, lungi da noi pensare il contrario, ma sarebbe un guaio sprecare un talento così cristallino senza tentare di spingere un pochino sull’acceleratore.