Tenebrous Liar – Jackknifed And Slaughtered

I Tenebrous Liar sono Steve Gullick, voce e chitarra, Tony Ash, chitarra, Tom Glendining, batteria e Brendan Casey al basso.Proprio da Casey partono le linee melodiche che, insieme alla voce cantilenante, alle chitarre abrasive e al suono del rullante in Suffer You, introducono il nuovo lavoro “Jackknifed & Slaughtered” dei Tenebrous Liar. Disponibile in edizione limitata, contenente l'album in vinile e CD, questo lavoro è stato mixato e prodotto da Richard Warren (Echoboy, Soulsavers).

Il basso flirta spudoratamente con i Joy Division, nella voce troviamo il seme sporco di animali da palcoscenico quali Nick Cave e Mark Lanegan. Un stordente ronzio ammanta questi brani laceranti, affetti da un senso di perdita, da un dolore sordo. È rock and roll signori, (im)puro e semplice, deviato, ma maledettamente affascinante. I Tenebrous Liar usano le melodie imprigionate in strutture lerce, non aggiungono altri orpelli al songwriting ma sfruttano idee vincenti, tese ad un gioco di sottrazione.

Si esasperano alcuni particolari in brani come Jakknifed & Slaughtered che convivono in armoni con l’anima melodica della band, usata come hook per agganciare l'ascoltatore (Freedom Reign). L’altro volto di questo combo ha un piglio disperato, meravigliosamente rovinoso.

La musica è torbida, lo-fi, asfissiata da ammalianti feedback che ci costrigono ad amarli (No Relief).In alcuni puni richiamano i Codeine, in altri gli Shellac, senza disdegnare la presa veloce che ha resograndi i Nirvana.I Tenebrous Liar's appaiono in perfetta forma, forse non li vedrete ad MTV, e neanche di fronte a milioni di fan che si strappano i capelli, ma se è musica di spessore che cercate allora dovreste affondare i vostri artigli su questo disco.