Terrae – Unknown People

Terrae – Unknown People

Esce a cinque anni dall’esordio il secondo lavoro in studio dei Terrae “compagnia di musiche popolari”, gruppo nato con l’idea di raccontare in musica alcuni momenti significativi della storia siciliana. “Unknown People” è un album dedicato agli sconosciuti, a quelle persone che, pur non risultando nella storia ufficiale, hanno lottato per la libertà, la giustizia e la verità.

Dodici i brani in programma, tra originali, rivisitazioni e traditional. Alcuni brevissimi, altri più strutturati. Al centro le narrazioni di Antonio Livoti – in dialetto siciliano, ma anche in spagnolo, francese e inglese -, e sullo sfondo una amalgama timbrica ricchissima. Oltre alle sonorità del quartetto, fatte di violino, contrabbasso e percussioni, si aggiungono risvolti di elettronica – particolarmente azzeccati nella title-track – e cori femminili.

L’intero lavoro si lascia ascoltare con gusto, per via di un alto grado di cantabilità dei temi e perché porta in seno un profondo senso di appartenenza alle origini. Ma l’elemento che sorprende, e che posiziona “Unknown People” un gradino sopra la consuetudine, è l’unione di intenti di un gruppo teso a far emergere una diversa coniugazione della musica popolare, anche se non propriamente rinnovata, quantomeno spinta da un’intenzione viva e più attuale.