Tomme – Tratto da una storia che accadrà

Tomme è lo pseudonimo dietro cui si cela Tommaso Rosati, pratese del 1983, viandante “elettroacustico”, con un bagaglio di esperienze legate alle ritmiche di batteria e percussioni d'impianto jazzistico. Dopo Giorni in cui, liberamente scaricabile dal sito della label fiorentina Pitjamajusto (http://www.pitjamajusto.com/releases/detail/giorno-in-cui), questo ramingo esploratore di bit, ritorna a vagare tra le lande elettroniche con l'album Tratto da una storia che accadrà. Il disco è un interessante itinerario di stratificazioni sonore selenitiche e sospese tra armonie libere, vuoti e pieni, atmosfere dilatate e minimali, rumori ed echi, avanguardia e quotidianità; è uno storyboard pregno di un'elettronica genuina e sapientemente ragionata, un tappeto sintetico di storie sul quale echeggiano lame percussive, archi e pianoforte, sospesi tra reale e irreale. Il viaggio di Tomme incede dunque tra note e sintetismi, piacevolezza acustica e raffinatezza stilistica. In Tratto da una storia che accadrà si erigono labirntici enigmi, palazzi elettronici pregni di umori e sensazioni, edificati sulla linea di confine che separa il corporeo e l'incorporeo. "Siedi, addenta una mela e ascolta.”