Tv Buddhas – st

Tv Buddhas – st

Tra il nuovo lavoro sulla lunga distanza, previsto entro l’anno, e il precedente “The Golden Period” (2009), i TV Buddhas danno alle stampe un EP omonimo, ispirato e dedicato ai seminali The Modern Lovers.

Nel menù sono sei i pezzi presentati dal trio israeliano di stanza a Berlino, registrati nel giro di un paio d’ore, con apparecchiature analogiche e utilizzando un solo microfono per la ripresa del suono. Insomma, niente di meglio per ottenere un sound low-fi, graffiante e pieno di fascino d’altri tempi.

Un suono tambureggiante (“Defies Definition”), caratterizzato da una chiara matrice punk (“Let Me Sleep”) e irrorato da sanissimo rock settantiano, rozzo e appassionato quanto basta (“Going Out On Sunday”), capace – all’occorrenza, ma senza esagerare – di sedersi con lo sguardo fisso all’orizzonte, in quella che potremmo definire come una perfetta song psichedelica (“Hip Steet”).

I TV Buddhas si distinguono per un approccio d’assalto e una visione musicale autentica, che sa mantenersi a debita distanza dalla maggior parte dei lavori preconfezionati che ci circondano.