Warlocks – Rise and Fall, EP and Rarities

Precursori e “guide spirituali” del nuovo filone psichedelico americano (Black Rebel Motorcycle Club, Black Angels, Sleepy Sun), i The Warlocks, inaugurano la propria label (Zap Banana), rievocando passati lisergici all'interno della doppia “spirale sonora” Rise And Fall EP and Rarities. Il viaggio “acido” della band percorre un nutrito materiale d'archivio, comprendente il primo EP omonimo (2000), edito per la Bomp! Records di Greg Shaw, il successivo album Rise and Fall (2001) e otto brani tra inediti e rare tracks, in un visionario itinerario pregno di tenue psichedelia, space rock, sferzate heavy tra lande West Coast.

Quattro chitarre, due bassi, due batterie proiettano atmosfere calde e intense, partendo dall'abisso “stregonesco” e allucinogeno di Jam of the Witches, per poi sprofondare nei morbidi e sognanti riverberi di House of Glass. Un assolo di batteria scuote Skull Death Drum Jam, seguita da Whips of Mercy e dal riferimento velvetiano Song for Nico. Si procede con Left and Right Of The Moon, Motorcycles e con la dilatata e narcotica Heavy Bomber Laser Beam. Si assapora l'irruenza acustica con Caveman Rock e la melodia dolce con la ballata Dilaudid; si attraversa un sentiero scosceso con la vorticosa e febbrile Jam Of The Druids; si percepisce infine la “selvatica fragranza” di un'armonica a bocca con Dope Feels Good.

Un cammino musicale che ipnotizza; una caleidoscopica ristampa che ammalia per la sua miscela di suoni colorati e oscuri, fisici e rarefatti.

Ascolto consigliato a fan e neofiti!